L’ultima luna d’estate

Sul finire dell’estate la Brianza si anima con spettacoli teatrali, musica, degustazioni e passeggiate letterarie. Si tratta dell’appuntamento annuale con L’ultima luna d’estate, il festival di teatro popolare di ricerca promosso dal Consorzio Brianteo Villa Greppi e organizzato da Teatro Invito. Una manifestazione che porta grandi nomi del mondo dello spettacolo e compagnie del territorio in ambientazioni suggestive: cascine, agriturismi e ville del Parco del Curone e delle colline della Brianza aprono infatti le loro porte e divengono speciale cornice per un festival nato nel 1997 e cresciuto di anno in anno.

Edizione 2022Dal 26 agosto al 4 settembre

“L’ultima luna d’estate” nasce 25 anni fa come progetto culturale ed è diventato oggi un pezzo della storia della nostra terra. È un progetto a cui partecipa un’intera comunità, istituzioni, associazioni, privati, un pubblico che non è mai solo spettatore, il territorio intero. Una comunità che contribuisce, attraverso l’arte, a salvare la bellezza del mondo.

Marta Comi, vicepresidente del Consorzio Brianteo Villa Greppi

Il Festival rientra nell’iniziativa “L’estate di Villa Greppi”

> Cliccare qui per scaricare il libretto del festival

> Per conoscere anche gli appuntamenti in programma al di fuori dei comuni del Consorzio Villa Greppi cliccare qui

IL PROGRAMMA:

info & contatti

PRENOTAZIONI via mail (già aperte) e telefoniche (dal 23 agosto)

Non si accettano prenotazioni via sms o whatsapp

Dal 23 agosto segreteria aperta al pubblico c/o il Comune di Bulciago, al Palazzo tondo | dalle 12 alle 18
Orari segreteria per prenotazioni telefoniche dal 23 agosto 2022: ore 12-18
Teatro Invito | tel. 346.5781822 | prenotazioni@teatroinvito.it



La prenotazione è consigliata per tutti gli eventi.
È valida fino a un quarto d’ora prima dall’orario di spettacolo.

 

Ricordiamo che i seguenti appuntamenti sono fuori abbonamento, con posti limitati e accessibili solo su prenotazione:
26.08 h 18 Inaugurazione: incontro con Vito Mancuso – Parco Verde, Lomagna
28.08. h 18 In vacanza quando non ci si andava | Cascina Galbusera Nera –  € 15 (con aperitivo)
28.08 h 21 Canto per Europa | Villa Lattuada, Casatenovo
31.08 h 18 Naturalis | OASI WWF Galbusera Bianca – € 15 (con aperitivo)

In caso di pioggia sono previsti luoghi alternativi. Dove non indicato, il recupero avverrà in loco.

BOTTEGHINO
Biglietti
€ 15 intero
€ 12 ridotto
€  5  Spettacoli per bambini (fuori abbonamento)

Abbonamenti
(dagli abbonamenti sono esclusi gli aperitivi teatrali e lo spettacolo Canto per Europa con Paolo Rumiz)

€ 100 | Luna piena
€ 45 | 5 spettacoli a scelta
€ 30 | 3 Spettacoli a scelta
€ 24 | 2 Spettacoli a scelta

Riduzioni
(non valide per gli aperitivi teatrali e per lo spettacolo Canto per Europa con Paolo Rumiz)
€ 12: under 30 – utenti Acel Energie che portino con sé una bolletta
Ragazzi: per gli spettacoli per bambini ingresso gratuito fino a 3 anni; per tutti gli altri spettacoli ingresso € 5 fino a 12 anni di età, € 15 oltre i 12 anni.

VOUCHER RESIDENTI
ogni Comune partecipante al festival ha a disposizione un quantitativo limitato di voucher per l’ingresso a 3€ per i propri residenti, destinato agli spettacoli ospitati nel proprio Comune (aperitivi esclusi), i voucher sono da prenotare e ritirare nelle biblioteche o presso i Comuni stessi.

Eventi conclusi 2022

  • L’ultima luna d’estate

    Spettacolo teatrale

    REPUBBLICA

    Filippo Garlanda

    domenica 4 Settembre 2022
    ore 18.00
    Missaglia (LC)

    Un festival vivo e vibrante, dove il pensiero può scorrere senza briglie, da ben 25 anni capace di favorire l’incontro e il confronto tra ideologie e generazioni e valorizzare i luoghi più belli del territorio, con eleganza e competenza e con uno sguardo sempre attento al contemporaneo e alla riflessione.

    Da venerdì 26 agosto a domenica 4 settembre torna L’ultima luna d’estate, festival del teatro popolare di ricerca che in questa sua 25esima edizione ha come tema la libertà.

    Anche quest’anno, quindi, teatro nelle cascine, nei parchi e nelle ville del Parco Regionale di Montevecchia e Valle del Curone, nelle provincie di Lecco e di Monza e Brianza.

    In programma per domenica 4 settembre a Missaglia “REPUBBLICA”, di e con Filippo Garlanda. 

    Racconto costituzionale

    Mi muove la meraviglia che provo nel leggere e rileggere la Costituzione della nostra repubblica che, con le parole profonde ed esatte di una poesia o di un canto preso dalle labbra del popolo, c’insegna le cose che sono di tutti e come farle fiorire.
    Mi muove il respiro profondo che nasce nell’apprendere cos’è il lavoro, nel sapere che è di tutti e che ognuno può e deve, addirittura, trovarne uno che sente proprio, nel quale impiegare le migliori energie per realizzare sé stesso e contribuire al progresso degli altri che insieme vivono nella società, per costruire questa società, che sia giusta, accogliente, spaziosa e bella.

    2 giugno 1946: le donne votano. Mi muove l’emozione delle donne che nel 1946 hanno votato per la prima volta, di quelle che partecipando alla lotta partigiana hanno costruito, creato, inventato la democrazia e che poi sono state elette e hanno scritto la Costituzione, come Teresa Mattei, la più giovane deputatessa italiana.
    Mi muove anche la rabbia per chi è morto prima e la Costituzione non ha fatto in tempo a scriverla, come i sette fratelli Cervi, mi muove l’impotenza dei poveri, degli ultimi, dei diversi, degli stranieri che nel loro paese non hanno una Costituzione come la nostra.
    Mi muove, infine, la gioia di raccontare cantando, di riscrivere e rielaborare il canto popolare perché parli e risuoni anche per noi, oggi.

    C’era una volta un re seduto sul sofà
    che disse alla sua serva “raccontami una storia”,
    la serva incominciò:

    Morale della storia: dove ci sono i re, ci sono i servi. Poveri. Anzi, più spesso le serve. E’ semplice. La vita, intendo, è semplice così: comanda uno solo e fa il bello e il cattivo tempo. Così noi non dobbiamo pensare al tempo, né allo spazio, né al cibo, né alla giustizia, né all’istruzione né a niente; tanto ci pensa il re, seduto sul sofà, che dice alla sua serva: raccontami una storia…

    Durante la serata sarà consegnata una copia della Costituzione italiana a tutti i 18enni del Comune di Missaglia

    > Scopri di più sulla rassegna, sul programma e sulle modalità di prenotazione

     

    Monastero della Misericordia
    via Misericordia
    Missaglia

    guarda sulla mappa >

    Teatro
    scarica il depliant
    Teatro
  • L’ultima luna d’estate

    Spettacolo teatrale

    UBU RE, UBU CHI?

    Kanterstrasse

    sabato 3 Settembre 2022
    ore 18.00
    Osnago (LC)

    Un festival vivo e vibrante, dove il pensiero può scorrere senza briglie, da ben 25 anni capace di favorire l’incontro e il confronto tra ideologie e generazioni e valorizzare i luoghi più belli del territorio, con eleganza e competenza e con uno sguardo sempre attento al contemporaneo e alla riflessione.

    Da venerdì 26 agosto a domenica 4 settembre torna L’ultima luna d’estate, festival del teatro popolare di ricerca che in questa sua 25esima edizione ha come tema la libertà.

    Anche quest’anno, quindi, teatro nelle cascine, nei parchi e nelle ville del Parco Regionale di Montevecchia e Valle del Curone, nelle provincie di Lecco e di Monza e Brianza.

    In programma per sabato 3 settembre a Osnago “UBU RE, UBU CHI?”, produzione Kanterstrasse. Drammaturgia e regia Simone Martini; con Daniele Bonaiuti, Simone Martini, Alessio Martinoli.

    Ubu Re è uno dei quattro testi che compongono la quadrilogia di Alfred Jarry, scrittore, poeta e drammaturgo francese inventore della Patafisica. Ubu Re è un testo andato in scena per la prima volta nel 1896, facendo subito scalpore. Irriverente, cattivo, grottesco, è difficilmente inquadrabile. Tutto inizia infatti da quel clamoroso debutto parigino, dove il pubblico in sala vide quell’incredibile personaggio avanzare al grido di “MERDRE!”.
    Il nostro Ubu è trasversale, parla di politica, di colpi di stato e di guerre, di salite e veloci discese, parla di noi e a noi. Un testo sempre attuale, perché in fin dei conti, le regole alla base del gioco sono sempre le stesse: il potere, la ricchezza e l’ingordigia che porta a consumare e a consumarsi.

    > Scopri di più sulla rassegna, sul programma e sulle modalità di prenotazione

     

    Villa De Capitani
    via Pinamonte
    Osnago

    guarda sulla mappa >

    Teatro

    In caso di pioggia: Spazio De André

    scarica il depliant
    Teatro
  • L’ultima luna d’estate

    Spettacolo teatrale

    AUGUSTO FINESTRA

    Compagnia Enrico Lombardi/Quinta Parete

    sabato 3 Settembre 2022
    ore 16.30
    Sirone (LC)

    Un festival vivo e vibrante, dove il pensiero può scorrere senza briglie, da ben 25 anni capace di favorire l’incontro e il confronto tra ideologie e generazioni e valorizzare i luoghi più belli del territorio, con eleganza e competenza e con uno sguardo sempre attento al contemporaneo e alla riflessione.

    Da venerdì 26 agosto a domenica 4 settembre torna L’ultima luna d’estate, festival del teatro popolare di ricerca che in questa sua 25esima edizione ha come tema la libertà.

    Anche quest’anno, quindi, teatro nelle cascine, nei parchi e nelle ville del Parco Regionale di Montevecchia e Valle del Curone, nelle provincie di Lecco e di Monza e Brianza.

    In programma per sabato 3 settembre a Sirone “AUGUSTO FINESTRA”, Compagnia Enrico Lombardi/Quinta Parete. Scritto e diretto da Enrico Lombardi, con Alice Melloni.

    Il protagonista è Auguste un attore sospeso nel tempo, interprete da una vita di tutti i personaggi secondari, una “spalla” rimasto solo con il suo baule zeppo di costumi e oggetti.
    L’apertura del baule e il ritrovamento di tutti quei cimeli saranno l’occasione per Auguste di ridare vita e anche dignità a tutti quei personaggi delle fiabe che sono sempre stati bistrattati, così riscopriamo la sensibilità di Lucignolo, la fragilità delle sorellastre di Cenerentola, il desiderio di scoprire il mondo del leprotto bisestile, la voglia di riscatto dell’ombra di Peter Pan.
    Tra narrazione, personaggi e clownerie, i piccoli spettatori rivivranno le fiabe più classiche da un altro punto di vista riscoprendole in modo originale e sorprendente.
    Uno spettacolo divertente e poetico che vuole dare valore agli “outsider “ quelle persone che non sono al centro dell’attenzione ma hanno un loro mondo da raccontare in silenzio senza troppo clamore. Un inno alla diversità e al valore della fragilità.
    Non c’è niente di sbagliato a vivere ai margini e ancora meno sbagliato se si vuole uscire dai margini.

    > Scopri di più sulla rassegna, sul programma e sulle modalità di prenotazione

     

    Curt di Brasilatt
    via Parini
    Sirone

    guarda sulla mappa >

    Teatro

    In caso di pioggia: Cineteatro parrocchiale

    scarica il depliant
    Teatro
  • L’ultima luna d’estate

    Spettacolo teatrale

    JANIS, take another little piece of my heart

    Teatro del Buratto

    venerdì 2 Settembre 2022
    ore 21.00
    Usmate Velate (MB)

    Un festival vivo e vibrante, dove il pensiero può scorrere senza briglie, da ben 25 anni capace di favorire l’incontro e il confronto tra ideologie e generazioni e valorizzare i luoghi più belli del territorio, con eleganza e competenza e con uno sguardo sempre attento al contemporaneo e alla riflessione.

    Da venerdì 26 agosto a domenica 4 settembre torna L’ultima luna d’estate, festival del teatro popolare di ricerca che in questa sua 25esima edizione ha come tema la libertà.

    Anche quest’anno, quindi, teatro nelle cascine, nei parchi e nelle ville del Parco Regionale di Montevecchia e Valle del Curone, nelle provincie di Lecco e di Monza e Brianza.

    In programma per venerdì 2 settembre a Usmate Velate “JANIS, take another little piece of my heart”, produzione Teatro del Buratto. Ideazione Luca Cecchelli; testo, video e regia Davide del Grosso. 

    Un viaggio alla scoperta di una delle più grandi figure del rock and roll, Janis Joplin, seguendo l’intuizione che a cinquant’anni dalla sua scomparsa possa essere un’interlocutrice straordinaria per le nuove generazioni. Sulla scena un’attrice e un attore evocano, in un dialogo metateatrale, il mondo della Joplin attraverso articoli, pagine intime di diario, lettere e ovviamente musica.
    Lo sguardo non è tanto però storiografico, quanto connesso al contemporaneo. Janis ci è apparsa come un emblema dell’ adolescenza, capace di portarsi addosso tanto l’incredibile potere di curiosità ed espansione dell’età giovanile, quanto le domande, il disagio, la malinconia e i rischi inevitabilmente ad essa legate. Smontando il mito di eccessi e sregolatezze della rockstar dalla voce inarrivabile, riconsegnandolo ad una dimensione più umana, compare il volto di un’adolescente timida vittima dei bulli del suo tempo, di una ragazza in cerca della propria identità artistica e sessuale, di una donna in contrasto con i dogmi maschilisti del suo tempo, che vuole emanciparsi, ma allo stesso tempo ricerca l’approvazione della famiglia. Una teenager di straordinario talento che, coltivando il desiderio di essere vista e amata dal mondo, corre il rischio di essere fagocitata tanto dal mercato , quanto dai propri eccessi. Una little girl blue che, nel suo sapersi incamminare
    verso il futuro con incertezza e speranza, con rischio e desiderio, sembra l’avanguardia di ogni gioventù.

    > Scopri di più sulla rassegna, sul programma e sulle modalità di prenotazione

     

    Parco Villa Borgia
    via Vittorio Emanuele II 28
    Usmate Velate

    guarda sulla mappa >

    Teatro

    In caso di pioggia: Aula Magna, via Luini

    scarica il depliant
    Teatro
  • L’ultima luna d’estate

    Spettacolo teatrale

    STANZE PIRANDELLIANE

    Teatro Scientifico

    venerdì 2 Settembre 2022
    ore 18.00
    Monticello Brianza (LC)

    Un festival vivo e vibrante, dove il pensiero può scorrere senza briglie, da ben 25 anni capace di favorire l’incontro e il confronto tra ideologie e generazioni e valorizzare i luoghi più belli del territorio, con eleganza e competenza e con uno sguardo sempre attento al contemporaneo e alla riflessione.

    Da venerdì 26 agosto a domenica 4 settembre torna L’ultima luna d’estate, festival del teatro popolare di ricerca che in questa sua 25esima edizione ha come tema la libertà.

    Anche quest’anno, quindi, teatro nelle cascine, nei parchi e nelle ville del Parco Regionale di Montevecchia e Valle del Curone, nelle provincie di Lecco e di Monza e Brianza.

    In programma per venerdì 2 settembre a Villa Greppi “STANZE PIRANDELLIANE”, produzione Teatro Scientifico. Con Jana Balkan, Isabella Caserta, Francesco Laruffa. Regia Ezio Maria Caserta. 

    Spettacolo itinerante su testi di Luigi Pirandello, pensato come un site specific che ogni volta abita i luoghi che lo ospitano.
    “Sogni” o “memorie” compaiono come fantasmi all’interno delle “stanze”, in cui il personaggio pirandelliano si chiude.
    I testi a cui si fa riferimento sono: “Personaggi”, “L’altro figlio”, “Sgombero” “La verità”.
    PERSONAGGI: l’autore racconta come nel suo studio suole essere visitato da personaggi che gli chiedono di dar loro forma di vita, di fissarli sulla carta, di raccontare la loro storia.
    L’ALTRO FIGLIO: una vecchia madre che vive di elemosina… I suoi due figli, emigrati in America, si sono dimenticati di lei. Un terzo figlio, nato da una violenza, vorrebbe prendersene cura, ma da lei è sempre stato rifiutato. Somigliante in tutto e per tutto al padre, le ricorda l’orrore che aveva dovuto subire.
    SGOMBERO: una figlia, che era stata scacciata da casa, ritorna in occasione della morte del padre sul cadavere del quale rovescia tutta la sua rabbia.
    LA VERITÀ: espone la vicenda processuale a cui è sottoposto un uomo reo confesso d’un delitto d’onore.

    Posti limitati – prenotazione obbligatoria

    > Scopri di più sulla rassegna, sul programma e sulle modalità di prenotazione

     

    Villa Greppi
    via Monte Grappa, 21
    Monticello Brianza

    guarda sulla mappa >

    Teatro
    scarica il depliant
    Teatro
  • L’ultima luna d’estate

    Spettacolo teatrale

    LA GABBIA

    Teatro della Cooperativa

    giovedì 1 Settembre 2022
    ore 21.00
    Sirone (LC)

    Un festival vivo e vibrante, dove il pensiero può scorrere senza briglie, da ben 25 anni capace di favorire l’incontro e il confronto tra ideologie e generazioni e valorizzare i luoghi più belli del territorio, con eleganza e competenza e con uno sguardo sempre attento al contemporaneo e alla riflessione.

    Da venerdì 26 agosto a domenica 4 settembre torna L’ultima luna d’estate, festival del teatro popolare di ricerca che in questa sua 25esima edizione ha come tema la libertà.

    Anche quest’anno, quindi, teatro nelle cascine, nei parchi e nelle ville del Parco Regionale di Montevecchia e Valle del Curone, nelle provincie di Lecco e di Monza e Brianza.

    In programma per giovedì 1 settembre a Sirone “LA GABBIA”, produzione Teatro della Cooperativa. Di Stefano Massini inserti drammaturgici, regia e scenografia di Renato Sarti, con Federica Fabiani e Vincenza Pastore

    “Ho sempre provato una forte attrazione per quei luoghi insospettati che si rivelano, nei fatti, autentici contenitori di parole. Luoghi che sono involucri di storie, scenari inconsapevoli e costanti di relazioni umane. Fra questi spazi c’è il parlatorio del carcere. Un luogo adibito soltanto a dialoghi. Uno spazio che nasce con l’esatta vocazione di accogliere scontri, incontri, racconti, confronti. E proprio per questa vocazione acquista una potente identità teatrale. Mi interessa esaminare il rapporto lucido, spietato, che rende quelle quattro pareti spettatrici silenti dei drammi di una sterminata umanità.”

    (Stefano Massini)

    “Avevo affrontato il tema della lotta armata in un testo segnalato al Premio Riccione nel 1991. Poi non mi sono più arrischiato, anche perché sentivo che doveva in qualche modo esserci una ri`essione ulteriore, un’assunzione diretta e personale di responsabilità. Gli appartenenti alle varie organizzazioni armate erano la punta di un iceberg fatto di condivisioni, attrattive, affinità e simpatie. Non ci sono giustificazioni di sorta che tengano davanti alla violenza e al delitto, ma bisogna avere il coraggio di ammettere che le gambizzazioni, i ferimenti e le uccisioni che colpivano i ‘nemici del proletariato’ risentivano di un clima sociale infuocato. Molti, non comprendendo la pericolosità della situazione, gioivano.
    Padre Turoldo, il cardinale Martini e diversi uomini di Chiesa capirono, prima di altri, che bollare come mostri coloro che si erano macchiati di fatti di sangue non era di nessun aiuto alla comprensione dei fatti e non aiutava in alcun modo a superarli.
    Ne La gabbia (Figlia di notaio), scritto nel 2005, un giovanissimo Stefano Massini ha affrontato il difficile rapporto fra una figlia condannata per banda armata e la madre scrittrice, cercando di andare oltre al fatto meramente politico.
    A quasi dieci anni di distanza, anche per dare nuovo impulso alla riflessione su un fenomeno che non ha avuto eguali in Occidente per durata e dimensione, ho chiesto a Stefano di poter fare degli inserti drammaturgici nel suo lavoro e lui ha accettato. Non è facile che due drammaturghi, per esperienza ed età molto diversi, scelgano in qualche modo di collaborare sullo stesso testo. Lo trovo un fatto raro e assolutamente positivo, che può rivelarsi un’esperienza fruttuosa e un invito a percorrere, dal punto di vista teatrale, una nuova strada.”

    (Renato Sarti)

    > Scopri di più sulla rassegna, sul programma e sulle modalità di prenotazione

     

    Cortile del Municipio
    via Molteni
    Sirone

    guarda sulla mappa >

    Teatro

    In caso di pioggia: Cineteatro parrocchiale

    scarica il depliant
    Teatro
  • L’ultima luna d’estate

    Spettacolo teatrale

    UN POSTO PER VOLARE

    Santibriganti Teatro

    mercoledì 31 Agosto 2022
    ore 21.00
    Bulciago (LC)

    Un festival vivo e vibrante, dove il pensiero può scorrere senza briglie, da ben 25 anni capace di favorire l’incontro e il confronto tra ideologie e generazioni e valorizzare i luoghi più belli del territorio, con eleganza e competenza e con uno sguardo sempre attento al contemporaneo e alla riflessione.

    Da venerdì 26 agosto a domenica 4 settembre torna L’ultima luna d’estate, festival del teatro popolare di ricerca che in questa sua 25esima edizione ha come tema la libertà.

    Anche quest’anno, quindi, teatro nelle cascine, nei parchi e nelle ville del Parco Regionale di Montevecchia e Valle del Curone, nelle provincie di Lecco e di Monza e Brianza.

    In programma per mercoledì 31 agosto a Bulciago “UN POSTO PER VOLARE”, produzione Santibriganti Teatro di e con Luca Occelli e Orlando Manfredi.

    Opera lieve per Tenco e Pavese

    Quante cose in comune hanno Tenco e Pavese? Tantissime, più di quante non si riesca a spiegare sulla carta. Sicuramente il coraggio di andare all’osso, la semplicità della voce poetica, il passo confessionale, il senso musicale della frase, la nudità del verbo e, di questo, l’essere così coraggiosamente esposto al banale. E poi, l’eterna fanciullezza, assetata d’ogni cosa e, dall’altra parte, la disillusione, la malinconia, quel triste pulviscolo che si posa sull’esperienza; il difficile “impegno” nel mondo; e ancora, la considerazione postuma davvero popolare della loro opera e della loro figura (sono lo scrittore e il cantautore di tutti e di un tempo che fu) e, infine, il suicidio, che per entrambi non fu solo un tragico dato contingente ma una postilla (pacificamente) possibile della propria parabola poetica ed esistenziale.
    Partendo dal proprio vissuto di cultori ed estimatori di Luigi Tenco e Cesare Pavese fin dall’infanzia, muovendosi da esperienze familiari autentiche e suggestive, gli attori portano in scena le intersezioni da un autore all’altro, attraverso un viaggio sensoriale dove i contorni sfumano e si contaminano, così come contaminato è il motore del racconto scenico: di volta in volta musicale, narrativo, evocativo, agiografico, canzonettistico, poetico, dialogico, scultoreo.
    La musica evoca, la canzone poeta, il verso suona in una creazione originale, lontana da operazioni di raccolta di successi per interposte persone.

    > Scopri di più sulla rassegna, sul programma e sulle modalità di prenotazione

     

    Piccolo Museo della Tradizione Contadina,
    via Parini
    Bulciago

    guarda sulla mappa >

    Teatro

    In caso di pioggia: palestra Scuola primaria

    scarica il depliant
    Teatro
  • L’ultima luna d’estate

    Spettacolo teatrale

    IN VIAGGIO CON I COMICI

    Gli Equivochi/Teatro Invito

    martedì 30 Agosto 2022
    ore 21.00
    Lesmo (MB)

    Un festival vivo e vibrante, dove il pensiero può scorrere senza briglie, da ben 25 anni capace di favorire l’incontro e il confronto tra ideologie e generazioni e valorizzare i luoghi più belli del territorio, con eleganza e competenza e con uno sguardo sempre attento al contemporaneo e alla riflessione.

    Da venerdì 26 agosto a domenica 4 settembre torna L’ultima luna d’estate, festival del teatro popolare di ricerca che in questa sua 25esima edizione ha come tema la libertà.

    Anche quest’anno, quindi, teatro nelle cascine, nei parchi e nelle ville del Parco Regionale di Montevecchia e Valle del Curone, nelle provincie di Lecco e di Monza e Brianza.

    In programma per martedì 30 agosto a Lesmo “IN VIAGGIO CON I COMICI”, produzione Gli Equivochi/Teatro Invito. 

    Seguendo le orme di una sgangherata compagnia di comici, si dipana un divertente viaggio-spettacolo alla scoperta della storia della commedia dell’arte.
    La compagnia Equivochi presenterà, tra un lazzo e l’altro, le maschere, i personaggi, gli autori, gli artisti e le storie che hanno reso celebre la commedia dell’arte in tutto il mondo. Non si tratta però soltanto di un omaggio ma del riconoscimento dell’ imperitura ed effervescente vitalità della commedia dell’arte, capace ancora oggi di comunicare con tutti grazie alla forza ancestrale della maschera che attraverso la finzione ci svela la verità.
    Si mostra inoltre anche la vita “dietro le quinte” degli attori, combattuti tra passato e futuro, tra i sacrifici dovuti al mestiere e a un’eredità talvolta “faticosa” e ingombrante ammantata però dal fascino inesauribile di una tradizione prestigiosa e della potenza diabolica della maschera.

    Il pubblico viene coinvolto in scena (nel rispetto delle misure anticovid) e partecipa attivamente a quello che sarà un incontro per sua natura unico: il Teatro. Tra lazzi e mascheramenti, canzoni e musiche dal vivo, doppi sensi e paradossi, ci si muove nel tempo e nello spazio ricordando l’epica traversata della commedia dell’arte nei secoli e in tutta Europa… il divertimento è assicurato!

    > Scopri di più sulla rassegna, sul programma e sulle modalità di prenotazione

     

    Parco Comunale
    via Ratti
    Lesmo

    guarda sulla mappa >

    Teatro

    In caso di pioggia: Teatro Piccolo

    scarica il depliant
    Teatro
  • L’ultima luna d’estate

    Tre compagnie under 30

    LUNA CRESCENTE

    Giovanni Onorato - CromoCollettivo - Cicinelli/Toffanetti

    lunedì 29 Agosto 2022
    ore 21.00
    Viganò (LC)

    Un festival vivo e vibrante, dove il pensiero può scorrere senza briglie, da ben 25 anni capace di favorire l’incontro e il confronto tra ideologie e generazioni e valorizzare i luoghi più belli del territorio, con eleganza e competenza e con uno sguardo sempre attento al contemporaneo e alla riflessione.

    Da venerdì 26 agosto a domenica 4 settembre torna L’ultima luna d’estate, festival del teatro popolare di ricerca che in questa sua 25esima edizione ha come tema la libertà.

    Anche quest’anno, quindi, teatro nelle cascine, nei parchi e nelle ville del Parco Regionale di Montevecchia e Valle del Curone, nelle provincie di Lecco e di Monza e Brianza.

    In programma per lunedì 29 agosto a Viganò “LUNA CRESCENTE”: tre compagnie under 30, selezionate dalla giuria di Ultimaluna, presentano trailer di 20 minuti dei loro spettacoli. Il giudizio del pubblico decreterà la compagnia vincitrice che porterà lo spettacolo completo all’edizione 2023 del Festival. 

    Suck my iperuranio
    di e con Giovanni Onorato
    Scrittura originale per attore solo, ispirata dai racconti di Heinrich Böll, stand-up comedy triste, ironica, potenzialmente straziante: un comico chiuso nella sua stanza sta cercando di dimenticare il suo amore perduto e lo fa sforzandosi di provare i suoi sketch, che non lo fanno più ridere ma che continuano a far ridere il pubblico, solidale con questo personaggio stralunato che ricorda i comici Lenny Bruce e Andy Kaufman.

    Il Maestro e Margherita – Cromo Collettivo
    con Nicola Grinta e Chiara Sarconi

    Ispirato all’omonimo romanzo di M. Bulgakov. La scena è abitata unicamente dall’attore. Il luogo scenico, privo di oggetti e
    scenografia, diventa uno spazio immaginativo creato dall’interprete, dai suoi sentimenti, dalla sua fantasia. La voce del narratore e quella dei personaggi si alternano e producono continue variazioni del punto di vista, uno interno e l’altro esterno alla storia. Una storia in cui si sfiorano i confini fra il bene e il male, fra l’ordinario e l’assurdo, fra i legami d’amore che sfidano il tempo e lo spazio. Una storia di cui Satana è protagonista.

    Spettinati, anche i dinosauri hanno le ali bianche
    di e con Federico Cicinelli e Rudy Toffanetti

    Avete presente quelle piccole tracce, quelle piccole cicatrici che nemmeno sappiamo di esserci fatti quando eravamo bambini? Siamo marchiati, costellati di fossili. Forse è per questo che ci sentiamo storti qualche volta. Sarà per aver visto Goku super-saiyan che al mattino ci svegliamo con i capelli tutti in giro? È per questo che in SPETTINATI torniamo a sette anni e mezzo. Per mettere un po’ in ordine la camera, per trovare la via di uscita senza perderci nel mondo. È difficile diventar adulti in un mondo rigido e monacale, ma lo è altrettanto in un mondo in cui l’educazione è affidata ai cartoni su Italia1, il senso civico ai servizi delle Iene e la consapevolezza dell’amore alle storie dello zio ubriaco al pranzo di Natale.
    Vogliamo raccontare una Odissea di svarioni e ricordi: le sirene di un’ambulanza su cui siamo saliti per salvare più noi stessi che resto del mondo, il viaggio nella periferia di Milano e del cuore, brandelli di Novecento consumati come i ceri dei defunti.

    > Scopri di più sulla rassegna, sul programma e sulle modalità di prenotazione

     

    Cortile Municipio, via Risorgimento 24
    Viganò

    guarda sulla mappa >

    Teatro

    In caso di pioggia: Palestra comunale

    scarica il depliant
    Teatro
  • L’ultima luna d’estate

    Spettacolo teatrale

    CANTO PER EUROPA

    con Paolo Rumiz

    domenica 28 Agosto 2022
    ore 21.00
    Casatenovo (LC)

    Un festival vivo e vibrante, dove il pensiero può scorrere senza briglie, da ben 25 anni capace di favorire l’incontro e il confronto tra ideologie e generazioni e valorizzare i luoghi più belli del territorio, con eleganza e competenza e con uno sguardo sempre attento al contemporaneo e alla riflessione.

    Da venerdì 26 agosto a domenica 4 settembre torna L’ultima luna d’estate, festival del teatro popolare di ricerca che in questa sua 25esima edizione ha come tema la libertà.

    Anche quest’anno, quindi, teatro nelle cascine, nei parchi e nelle ville del Parco Regionale di Montevecchia e Valle del Curone, nelle provincie di Lecco e di Monza e Brianza.

    In programma per domenica 28 agosto a Casatenovo “CANTO PER EUROPA” con Paolo Rumiz. Regia:
    Franco Però; Attori/voce: Paolo Rumiz, Lara Komar, Giorgio Monte; Musicisti: Aleksandar Karlic
    (oud, chitarra, def, duduk, voce), Vangelis Merkouris (oud, bouzouki, voce).

    Una cintura di costellazioni ornava le murate della barca come segno di augurio per il viaggio”.

    Una giovane siriana, profuga di guerra, fugge sulla barca a vela di quattro uomini assetati di miti. La ragazza si chiama Evropa.

    Paolo Rumiz richiama il mito della fondazione del nostro continente, si interroga sulle sue origini, sui suoi valori, sui suoi strappi e sulle sue lacerazioni. Un viaggio epico: quattro moderni argonauti e una profuga siriana ridanno vita al mito che ha fondato l’Europa.

    L’Europa, imbarbarita e senz’anima, ha dimenticato le sue origini e persino il suo nome. Per ritrovarlo, quattro Argonauti occidentali – nomadi incalliti – battono il Mediterraneo su una barca ultracentenaria portatrice di una grande storia.

    Una barca dalla vela rossa e dalla poppa rotonda, silenziosa e misteriosa: viene avvistata da lontano a largo del golfo di Palermo, di Napoli, poi a Creta, a Maiorca, nello Ionio o al largo di Marsiglia fino a raggiungere Cnido, città fantasma sul confine che unisce Asia ed Europa. Mai appare in un porto. Sembra guidata dalla Luna che la protegge.

    Questa è la storia di quattro uomini su una nave, quattro conquistatori dell’inutile, quattro uomini di frontiera: Petros, l’Ammiraglio, Sam il Francese zoppo, Ulvi, il cuoco turco e il narratore, astronomo e scrittore. Cercano una dea, madre dei popoli, ed è verso Oriente che il loro viaggio prenderà una piega inaspettata, per arrivare a scoprire una nuova terra e la storia che la incarna.

    Sulle coste del Libano, prendono a bordo una giovane profuga siriana di nome Europa, che chiede di fuggire con loro verso ovest. Da quel momento, rivive in lei la leggenda della principessa fenicia rapita da Giove-toro, mentre il viaggio attraversa le meraviglie del mare aperto ma anche la deriva di un mondo fuori controllo: naufragi, emigrazioni e turismo di massa, conflitti, pestilenze, incendi e alluvioni. Ingravidata in sogno dal re degli dèi, la ragazza si svela come la Grande Madre e, nel vedere per la prima volta la sua nuova terraferma, esprime la propria gioia in modo tale che i compagni, commossi, decidono di dare al continente il nome di lei.

    La sua epopea li aiuterà a comprendere il senso della loro patria comune: Europa è “il sogno di chi non ce l’ha”, di chi viene da lontano, non di chi la abita. Ma soprattutto Europa è femmina, è una figlia dell’Asia, è una donna benedetta dagli dèi, e forse la capostipite di tutti i migranti.

    Paolo Rumiz riscrive al femminile l’epica del nostro continente, mescolando mito, viaggio, storia e mistero alle tragedie dell’attualità. È una storia scritta di notte, questo, e non è un dettaglio: nel buio, attorno al fuoco, sono nati i racconti delle nostre radici. Di queste narrazioni fondanti Canto per Europa ha il ritmo e il respiro.
    L’opera di un autore che da sempre racconta la necessità di essere cittadini del mondo.


    Co-produzione Intesa San Paolo/TILA The Italian Literary Agency

    > Scopri di più sulla rassegna, sul programma e sulle modalità di prenotazione

     

    Villa Lattuada
    Via S. Giacomo, 21
    Casatenovo

    guarda sulla mappa >

    Teatro

    In caso di pioggia: Monastero della Misericordia, Missaglia

    scarica il depliant
    Teatro
  • L’ultima luna d’estate

    Spettacolo itinerante per bambini e famiglie

    E TU COSA VEDI? COSA SENTI?

    Delleali Teatro

    domenica 28 Agosto 2022
    ore 11.00
    Osnago (LC)

    Un festival vivo e vibrante, dove il pensiero può scorrere senza briglie, da ben 25 anni capace di favorire l’incontro e il confronto tra ideologie e generazioni e valorizzare i luoghi più belli del territorio, con eleganza e competenza e con uno sguardo sempre attento al contemporaneo e alla riflessione.

    Da venerdì 26 agosto a domenica 4 settembre torna L’ultima luna d’estate, festival del teatro popolare di ricerca che in questa sua 25esima edizione ha come tema la libertà.

    Anche quest’anno, quindi, teatro nelle cascine, nei parchi e nelle ville del Parco Regionale di Montevecchia e Valle del Curone, nelle provincie di Lecco e di Monza e Brianza.

    In programma per domenica 28 agosto nel Parco delle Orane di Osnago (ritrovo parcheggio Stazione
    Spazio. In caso di pioggia Teatro De André) “E TU COSA VEDI? COSA SENTI?”.

    Uno spettacolo itinerante recitato, suonato e danzato, site specific nella natura, andando a scoprire le bellezze di quel particolare territorio dal parco naturale al parco cittadino o della scuola.

    Cosa succede se modifichiamo con semplici oggetti la nostra percezione visiva e ci muoviamo in un ambiente naturale? Se ci affidiamo ad una mano che ci accompagna alla scoperta di nuove sensazioni, alla percezione  di particolari che spesso passano inosservati?
    È un po’ il gioco del perdersi e dello stupirsi, ma anche dell’avere fiducia e dell’avere cura. Un gioco che è un po’ come camminare sulle nuvole. Dopo tanto stare a guardare il mondo attraverso uno schermo o attraverso il vetro di una finestra, è il momento di uscire per un’esperienza che ci fa tornare a giocare con gli altri sensi e ingannare un po’ la vista.
    Un’esperienza outdoor, un percorso teatrale ed esperienziale che può farci riconnettere con la natura e con i nostri sensi, giocando con essi, facendoci vedere il mondo naturale così come forse non lo abbiamo mai visto: ad occhi chiusi, spalancati, moltiplicati.

    Dei performers accompagnano e ritmano il percorso nell’ambiente, interagiscono coi partecipanti invitandoli ad ascoltare suoni, parole, storie, seguire passi, suggestioni, cogliere movimenti, forme. Per arrivare a vedere e sentire l’invisibile.

    Le tappe dell’esplorazione:
    Lo sguardo dentro (gioco con bende)
    A testa in giù (gioco con lo specchio)
    Uno o centomila (gioco con il prisma)
    Cucù, vedo solo te! (gioco col tubo)

    Durata: 1h 30’ circa a seconda dei tempi di spostamento tra le tappe del percorso

    Spettacolo itinerante per bambini e famiglie

    > Scopri di più sulla rassegna, sul programma e sulle modalità di prenotazione

     

    Piazza della Stazione
    Osnago

    guarda sulla mappa >

    Teatro
    scarica il depliant
    Teatro
  • L’ultima luna d’estate

    Spettacolo teatrale

    UNA E UNA NOTTE

    con Maria Paiato

    sabato 27 Agosto 2022
    ore 18.00
    Monticello Brianza (LC)

    Un festival vivo e vibrante, dove il pensiero può scorrere senza briglie, da ben 25 anni capace di favorire l’incontro e il confronto tra ideologie e generazioni e valorizzare i luoghi più belli del territorio, con eleganza e competenza e con uno sguardo sempre attento al contemporaneo e alla riflessione.

    Da venerdì 26 agosto a domenica 4 settembre torna L’ultima luna d’estate, festival del teatro popolare di ricerca che in questa sua 25esima edizione ha come tema la libertà.

    Anche quest’anno, quindi, teatro nelle cascine, nei parchi e nelle ville del Parco Regionale di Montevecchia e Valle del Curone, nelle provincie di Lecco e di Monza e Brianza.

    In programma per sabato 27 agosto a Villa Greppi “UNA E UNA NOTTE” con Maria Paiato. Scritto nel 1959, “Una e una notte” è il titolo del breve romanzo (o lungo racconto) di Ennio Flaiano che ha per protagonista Graziano, un giovane aspirante giornalista ma incorreggibile vitellone velleitario e sognatore, alle prese con una sorprendente, SPAZIALE avventura amorosa. Sullo sfondo di una Roma ahimè oggi scomparsa, quella degli anni 60, in un’Italia più ingenua e genuina, Flaiano muove i suoi personaggi con magistrale leggerezza, ironia e struggente nostalgia; le atmosfere, le immagini che la sua scrittura evoca sono quelle Felliniane sempre sospese tra sogno e realtà in una osservazione del mondo e degli uomini di chi ha capito tutto e, raccontando, con tenerezza perdona.

    > Scopri di più sulla rassegna, sul programma e sulle modalità di prenotazione

     

    Villa Greppi
    via Monte Grappa, 21
    Monticello Brianza

    guarda sulla mappa >

    Teatro
    scarica il depliant
    Teatro

Archivio

  • 2021

    La poesia è un'eco

    L’ultima luna d’estate

    Un mondo senza poesia è un mondo in cui nessuno vorrebbe vivere: ecco perché la 24esima edizione de L’ultima luna d’estate ha opposto alla pandemia la poesia. Promosso dal Consorzio Brianteo Villa Greppi e da Teatro Invito, il festival del teatro popolare di ricerca è tornato ad animare le cascine, i parchi e le ville del Parco Regionale di Montevecchia e Valle del Curone, nelle provincie di Lecco e di Monza e Brianza. Oltre venti spettacoli – da giovedì 26 agosto a domenica 5 settembre – hanno chiuso l’estate con eventi all’aperto e in sicurezza.

    • Inaugurazione con Franco Arminio

      Incontro

      giovedì 26 Agosto 2021
      ore 18.30
      Missaglia (LC)

    • DIDONE – un racconto mediterraneo

      Maddalena Crippa / Teatro Pubblico Ligure

      Spettacolo teatrale

      giovedì 26 Agosto 2021
      ore 21.00
      Missaglia (LC)

    • La vedova scalza

      Theandric Teatro Nonviolento

      Spettacolo teatrale

      venerdì 27 Agosto 2021
      ore 21.00
      Lesmo (MB)

    • Segantini

      Conferenza e spettacolo teatrale

      sabato 28 Agosto 2021
      ore 21.00
      Montevecchia (LC)

    • Voci nel bosco

      Spettacolo itinerante

      domenica 29 Agosto 2021
      ore 11.00
      Osnago (LC)

    • Luna crescente

      Spettacoli

      domenica 29 Agosto 2021
      ore 21.00
      Monticello Brianza (LC)

    • FAME – un monologo da mangiare

      Spettacolo teatrale

      mercoledì 1 Settembre 2021
      ore 18.30
      Osnago (LC)

    • SHAKESPEAROLOGY

      Spettacolo teatrale

      mercoledì 1 Settembre 2021
      ore 21.00
      Usmate Velate (MB)

    • ANTIGONE – monologo per donna sola

      Spettacolo teatrale

      giovedì 2 Settembre 2021
      ore 21.00
      Viganò (LC)

    • Dormono…sulle colline

      Spettacolo teatrale

      venerdì 3 Settembre 2021
      ore 18.30
      Sirtori (LC)

    • PULCINELLA MON AMOUR

      Spettacolo teatrale

      venerdì 3 Settembre 2021
      ore 21.00
      Briosco (MB)

    • Passeggiata con Otello

      Spettacolo teatrale

      sabato 4 Settembre 2021
      ore 18.30
      Bulciago (LC)

    • Dove sono le lucciole

      Spettacolo teatrale

      sabato 4 Settembre 2021
      ore 21.00
      Sirtori (LC)

    • QUA QUA, ATTACCATI LÀ

      Spettacolo teatrale

      domenica 5 Settembre 2021
      ore 16.30
      Missaglia (LC)

    • Poesia, la vita

      Spettacolo teatrale

      domenica 5 Settembre 2021
      ore 18.30
      Sirone (LC)

    • MIO PADRE – appunti sulla guerra civile

      Spettacolo teatrale

      domenica 5 Settembre 2021
      ore 21.00
      Casatenovo (LC)

    Teatro
    scarica il depliant
    Teatro
  • 2020

    L'arte è il vaccino dell'anima

    L’ultima luna d’estate

    • L’arte è il vaccino dell’anima

      a cura di Teatro Invito

      Inaugurazione con letture sceniche

      giovedì 27 Agosto 2020
      ore 18.30
      Osnago (LC)

    • Polli d’allevamento

      Con Giulio Casale

      Spettacolo teatrale

      giovedì 27 Agosto 2020
      ore 21.00
      Osnago (LC)

    • Ionica

      Spettacolo teatrale

      venerdì 28 Agosto 2020
      ore 21.00
      Missaglia (LC)

    • Doralinda e le muse ovine

      Florian Metateatro / Bradamante

      Spettacolo teatrale

      sabato 29 Agosto 2020
      ore 16.30
      Sirtori (LC)

    • Paolo dei lupi

      Florian Metateatro

      Spettacolo teatrale

      sabato 29 Agosto 2020
      ore 21.00
      Montevecchia (LC)

    • Alberi maestri kids

      Performance itinerante

      domenica 30 Agosto 2020
      ore 11.00
      Osnago (LC)

    • Il testamento dell’ortolano

      Spettacolo teatrale

      domenica 30 Agosto 2020
      ore 17.00
      Lomagna (LC)

    • Piero l’italianò

      Il giardino delle ore

      Spettacolo teatrale

      domenica 30 Agosto 2020
      ore 21.00
      Casatenovo (LC)

    • Luna crescente

      Contest teatrale

      lunedì 31 Agosto 2020
      ore 21.00
      Monticello Brianza (LC)

    • Non danzo più sotto la pioggia

      Spettacolo

      martedì 1 Settembre 2020
      ore 18.30
      La Valletta Brianza

    • Il sogno di un uomo ridicolo

      Teatro OutOff

      Spettacolo teatrale

      martedì 1 Settembre 2020
      ore 21.00
      Viganò (LC)

    • Cognome e nome Pertini Sandro

      Teatro dell'Ortica

      Spettacolo teatrale

      mercoledì 2 Settembre 2020
      ore 21.00
      Bulciago (LC)

    • Le mele di Kafka

      Con Andrea Vitali e Luca Radaelli

      Letture

      giovedì 3 Settembre 2020
      ore 18.30
      La Valletta Brianza (LC)

    • Il cantico dei cantici

      Spettacolo teatrale

      giovedì 3 Settembre 2020
      ore 21.00
      La Valletta Brianza (LC)

    • Bella, prof!

      Spettacolo teatrale

      venerdì 4 Settembre 2020
      ore 21.00
      Sirone (LC)

    • Pollicino Pop

      Spettacolo teatrale

      sabato 5 Settembre 2020
      ore 16.30
      Missaglia (LC)

    • Gli abitanti di Arlecchinia

      Spettacolo teatrale

      sabato 5 Settembre 2020
      ore 18.30
      Carnate (MB)

    • Pesticidio

      Cada die teatro

      Spettacolo teatrale

      sabato 5 Settembre 2020
      ore 21.00
      Usmate Velate (MB)

    • Pirù e il cavaliere di Mezzotacco

      Spettacolo teatrale

      domenica 6 Settembre 2020
      ore 16.30
      La Valletta Brianza (LC)

    • Il rumore del silenzio

      Con Laura Curino e Renato Sarti

      Spettacolo teatrale

      domenica 6 Settembre 2020
      ore 21.00
      Sirtori (LC)

    Teatro
    scarica il depliant
    Teatro
  • 2019

    Esilio

    L’ultima luna d’estate

    Si è parlato di esilio e dei suoi molteplici significati nella ventiduesima edizione de L’ultima luna d’estate: oltre dieci giorni, da giovedì 29 agosto a domenica 8 settembre 2019 per concludere l’estate con spettacoli teatrali, incontri, degustazioni di prodotti tipici, teatro per i più piccini, musica, laboratori, aperitivi e passeggiate teatral/musicali.

    Tra gli ospiti della kermesse Massimo Cacciari, Giuseppe Cederna, Tullio Solenghi, Chille della Balanza, Rita Pelusio Jet Propulsion Theatre e tanti altri.

    > Scarica il pieghevole con tutti gli appuntamenti 2019

    • Da questa parte del mare

      Spettacolo teatrale

      giovedì 29 Agosto 2019
      ore 21.00
      Sirtori (LC)

    • Dissipatio H. G.

      Spettacolo teatrale

      venerdì 30 Agosto 2019
      ore 21.00
      Montevecchia (LC)

    • SGANAPINO E LE FARSE DELLE TESTE DI LEGNO

      Spettacolo di burattini

      sabato 31 Agosto 2019
      ore 16.30
      Sirtori (LC)

    • Stelle di maggio

      Spettacolo teatrale

      sabato 31 Agosto 2019
      ore 18.30
      Osnago (LC)

    • Cecco l’orsacchiotto

      Spettacolo per bambini

      domenica 1 Settembre 2019
      ore 16.30
      Casatenovo (LC)

    • La nave dolce

      Spettacolo teatrale

      domenica 1 Settembre 2019
      ore 18.30
      Bulciago (LC)

    • Incontro aperto con Massimo Cacciari

      "Esilio"

      lunedì 2 Settembre 2019
      ore 18.00
      Sirtori (LC)

    • Dialoghi di profughi

      Spettacolo teatrale

      lunedì 2 Settembre 2019
      ore 21.00
      Viganò (LC)

    • Fly me to the moon

      Spettacolo teatrale

      martedì 3 Settembre 2019
      ore 21.00
      Usmate Velate (MB)

    • Con me in Paradiso

      Spettacolo teatrale

      giovedì 5 Settembre 2019
      ore 21.00
      Casatenovo (LC)

    • Chicco di grano

      Spettacolo per famiglie

      sabato 7 Settembre 2019
      ore 16.30
      Lesmo (MB)

    • Urlando furiosa

      Con Rita Pelusio

      Spettacolo teatrale

      sabato 7 Settembre 2019
      ore 21.00
      Lesmo (MB)

    • Letture su Esilio

      Gruppi di letture

      domenica 8 Settembre 2019
      ore 11.00
      Monticello Brianza (LC)

    • Decameron

      Con Tullio Solenghi

      Spettacolo teatrale

      domenica 8 Settembre 2019
      ore 21.00
      Monticello Brianza (LC)

    Teatro
    Teatro
  • 2018

    Scene di vita in provincia

    L’ultima luna d’estate

    Vita di provincia, di borghi, con una storia e con una comunità, in equilibrio tra cultura e natura. Questo il tema della ventunesima edizione de L’ultima luna d’estate.

    > Scarica il libretto dell’edizione 2018

    • Lettera a una professoressa

      Alle 19.30 l'inaugurazione ufficiale

      Spettacolo teatrale

      giovedì 30 Agosto 2018
      ore 21.00
      Usmate Velate (MB)

    • Lezione su Marc Chagall

      Con Simona Bartolena

      Conferenza

      venerdì 31 Agosto 2018
      ore 20.30
      Missaglia (LC)

    • Anima blu

      Spettacolo teatrale

      venerdì 31 Agosto 2018
      ore 21.00
      Missaglia (LC)

    • L’isola dei quadrati magici

      A seguire laboratorio artistico-creativo per bambini

      Spettacolo per famiglie

      sabato 1 Settembre 2018
      ore 16.30
      Missaglia (LC)

    • Farsi silenzio

      Spettacolo teatrale

      sabato 1 Settembre 2018
      ore 17.00
      Bulciago (LC)

    • Misteri

      Spettacolo teatrale

      sabato 1 Settembre 2018
      ore 23.00
      Sirtori

    • Kanu

      Spettacolo teatrale

      domenica 2 Settembre 2018
      ore 16.30
      Sirtori (LC)

    • Don Chisciotte

      Spettacolo teatrale

      domenica 2 Settembre 2018
      ore 18.00
      Osnago (LC)

    • Storie e controstorie

      Con Ascanio Celestini

      Spettacolo teatrale

      giovedì 6 Settembre 2018
      ore 21.00
      Casatenovo (LC)

    • Teseo e Arianna

      Spettacolo teatrale

      venerdì 7 Settembre 2018
      ore 18.00
      Sirtori (LC)

    • Il sogno dell’arrostito

      Spettacolo teatrale

      venerdì 7 Settembre 2018
      ore 21.00
      Viganò (LC)

    • Le avventure di Fagiolino

      Spettacolo per famiglie

      sabato 8 Settembre 2018
      ore 16.30
      Casatenovo (LC)

    • Piccolo canto di resurrezione

      Spettacolo teatrale

      sabato 8 Settembre 2018
      ore 18.30
      Montevecchia (LC)

    • Mai morti

      Con Bebo Storti

      Spettacolo teatrale

      sabato 8 Settembre 2018
      ore 21.00
      Lesmo (MB)

    • Storie nell’armadio

      Spettacolo per famiglie

      domenica 9 Settembre 2018
      ore 16.30
      Lesmo (MB)

    • Bartleby

      Spettacolo teatrale

      domenica 9 Settembre 2018
      ore 21.00
      Casatenovo (LC)

    Teatro
    Teatro
  • 2017

    L'ultima luna d'estate

    L’ultima luna d’estate

    As time goes by, diceva la celebre canzone tratta dal film “Casablanca”. E proprio al passare del tempo abbiamo dedicato la ventesima edizione de “L’ultima luna d’estate”. Un traguardo importante per una rassegna che sta facendo la storia della cultura in Brianza.

    • Inaugurazione – Incontro con Luca Scarlini

      Festival teatrale

      mercoledì 30 Agosto 2017
      ore 20.00
      Lesmo (MB)

    • Promessi! ovvero I Promessi Sposi in scena

      Festival teatrale

      mercoledì 30 Agosto 2017
      ore 21.00
      Lesmo (MB)

    • Lezione su Picasso

      Festival teatrale

      giovedì 31 Agosto 2017
      ore 20.30
      Sirone (LC)

    • Picablo

      Festival teatrale

      giovedì 31 Agosto 2017
      ore 21.00
      Sirone (LC)

    • Sono tutti mio cugino

      Festival teatrale

      venerdì 1 Settembre 2017
      ore 18.30
      Viganò (LC)

    • Giobbe – Storia di un uomo semplice

      Festival teatrale

      venerdì 1 Settembre 2017
      ore 21.00
      Casatenovo (LC)

    • Festa dei vent’anni

      Festival teatrale

      venerdì 1 Settembre 2017
      ore 23.00
      Monticello Brianza (LC)

    • Le case del bosco

      Festival teatrale

      sabato 2 Settembre 2017
      ore 16.30
      Lesmo (MB)

    • Lupo in-canto. Storie di uomini e di lupi

      Festival teatrale

      sabato 2 Settembre 2017
      ore 18.30
      Lomagna (LC)

    • Figurini

      Festival teatrale

      sabato 2 Settembre 2017
      ore 21.00
      Olgiate Molgora (LC)

    • Pinin e le masche

      Festival teatrale

      sabato 2 Settembre 2017
      ore 23.00
      La Valletta Brianza (LC)

    • Le città invisibili

      Festival teatrale

      domenica 3 Settembre 2017
      ore 11.00
      Monticello Brianza (LC)

    • Manifesto dei burattini

      Festival teatrale

      domenica 3 Settembre 2017
      ore 16.30
      Casatenovo (LC)

    • Tutto nel mondo è mutevole tempo

      Festival teatrale

      domenica 3 Settembre 2017
      ore 18.30
      La Valletta Brianza (LC)

    • Cesare Pavese and America

      Festival teatrale

      domenica 3 Settembre 2017
      ore 21.30
      Monticello Brianza (LC)

    • La tempesta

      Festival teatrale

      lunedì 4 Settembre 2017
      ore 19.00
      Usmate Velate (MB)

    • Laboratorio teatrale

      Festival teatrale

      martedì 5 Settembre 2017
      ore 15.00
      Montevecchia (LC)

    • Terra matta

      Festival teatrale

      martedì 5 Settembre 2017
      ore 18.30
      Veduggio con Colzano (MB)

    • Stasera sono in vena

      Festival teatrale

      martedì 5 Settembre 2017
      ore 21.00
      Carnate (MB)

    • Sogno di una notte di mezz’estate

      Festival teatrale

      mercoledì 6 Settembre 2017
      ore 18.30
      Monticello Brianza (LC)

    • Il sogno della gioventù

      Festival teatrale

      mercoledì 6 Settembre 2017
      ore 21.00
      Montevecchia (LC)

    • Magnificat

      Festival teatrale

      giovedì 7 Settembre 2017
      ore 21.00
      Missaglia (LC)

    • Saga salsa

      Festival teatrale

      venerdì 8 Settembre 2017
      ore 20.00
      La Valletta Brianza (LC)

    • Moby Dick

      Festival teatrale

      venerdì 8 Settembre 2017
      ore 21.00
      Bellusco (MB)

    • Il gatto con gli stivali

      Festival teatrale

      sabato 9 Settembre 2017
      ore 16.30
      Missaglia (LC)

    • Ogni volta che mi baci muore un nazista

      Festival teatrale

      sabato 9 Settembre 2017
      ore 18.30
      La Valletta Brianza (LC)

    • Novecento

      Festival teatrale

      sabato 9 Settembre 2017
      ore 21.00
      Sirtori (LC)

    • Le principesse sugli ortaggi

      Festival teatrale

      domenica 10 Settembre 2017
      ore 16.30
      Sirtori

    • Groppi d’amore nella scuraglia

      Festival teatrale

      domenica 10 Settembre 2017
      ore 18.30
      Osnago (LC)

    • Yesterday

      Festival teatrale

      domenica 10 Settembre 2017
      ore 21.00
      Bulciago (LC)

    Teatro
    Teatro