Eventi e iniziative

in corso

tutti

 

Corso per docenti

“Educar Suonando – Musicoterapia”

sabato 20 gennaio 2018
ore 9.00
Casatenovo (LC)

Anche per l’anno scolastico 2017-2018 tornano i percorsi formativi e di aggiornamento per insegnanti, dedicati con priorità alle scuole dei Comuni consorziati o convenzionati con il Consorzio Brianteo Villa Greppi.

“Educar Suonando – Musicoterapia” è un percorso formativo che si sviluppa prevalentemente attraverso il lavoro di gruppo, all’interno del quale ogni corsista può raggiungere un’adeguata maturazione individuale e relazionale e sviluppare competenze adeguate per operare in ambito educativo e/o rieducativo.

Tenuto dalle docenti della Scuola di Musica Antonio Guarnieri del Consorzio Villa Greppi Marina Maffezzoli e Alessandra Columbaro, grazie all’utilizzo sinergico di musica, suono e voce il corso punta a migliorare l’ambito relazionale e didattico di alunni con disabilità.

> Scopri il programma del corso e le modalità d’iscrizione

Villa Mariani
via Buttafava, 54
Casatenovo

guarda sulla mappa >

Musica

Per iscriversi scrivere a: info@villagreppi.it

scarica il depliant
Musica

Percorsi nella memoria

Presentazione libro

Incontro con la scrittrice Edgarda Ferri

Autrice di "UN GOMITOLO AGGROVIGLIATO È IL MIO CUORE. VITA DI ETTY HILLESUM"

sabato 20 gennaio 2018
ore 16.30
Casatenovo (LC)

Nell’ambito dell’edizione 2018 dei Percorsi nella Memoria, rassegna promossa dal Consorzio Brianteo Villa Greppi per commemorare le vittime della deportazione nazista e per celebrare il Giorno della Memoria, la Biblioteca di Casatenovo ospita la scrittrice Edgarda Ferri, che per l’occasione parlerà del suo libro “Un gomitolo aggrovigliato è il mio cuore. Vita di Etty Hillesum” (La Nave di Teseo, 2017).

Esther Hillesum, detta Etty, è una ragazza olandese di origini ebraiche, colta, curiosa, dalla sensibilità inusuale. La vita e l’opera di Etty Hillesum, considerata uno dei simboli della Shoah, sono diventate fonti di ispirazione contro l’oblio della memoria, esempi di altruismo e solidarietà capaci di sopravvivere alle atrocità della storia. Il libro svela con intimità e rispetto i momenti privati, le scelte coraggiose e il cuore tormentato di una donna dalla forza indomita e mai dimenticata.

> Scopri di più sull’autrice

> Conosci la rassegna “Percorsi nella Memoria”

Biblioteca
via Castelbarco 9
Casatenovo

guarda sulla mappa >

Cultura
scarica il depliant
ingresso libero
Cultura

LA VILLA DI DELIZIA
E LE STRUTTURE ACCESSORIE

Centro e simbolo del Consorzio Brianteo è la neoclassica villa padronale costruita per volere del conte Giacomo Greppi all’inizio dell’800, una tipica villa di delizia, teatro dei lunghi periodi di villeggiatura dell’intera famiglia.

leggi di più

Percorsi nella memoria

Spettacolo teatrale

MONT BRULANT

domenica 21 gennaio 2018
ore 21.00
Osnago (LC)

Nell’ambito dell’edizione 2018 dei Percorsi nella Memoria, rassegna promossa dal Consorzio Brianteo Villa Greppi per commemorare le vittime della deportazione nazista e per celebrare il Giorno della Memoria, lo Spazio De André di Osnago ospita “Mont Brulant”, lettura scenica a cura di Teatro Invito. Sul palco Alberto Bonacina e Giusi Vassena, ideazione di Giorgio Galimberti in collaborazione con Lo Stato dell’Arte.

Tratto dal racconto di Steven Schnur “Il segreto di Mont Brulant”, lo spettacolo narra la storia del rastrellamento e della deportazione di un gruppo di giovanissimi ebrei che gli abitanti di un piccolo villaggio francese hanno rimosso e dimenticato, finché un bambino risveglierà le coscienze e costringerà gli adulti a fare i conti con quello che è stato.

> Scopri di più su Teatro Invito

> Conosci la rassegna “Percorsi nella Memoria”

Spazio De André
via Matteotti
Osnago

guarda sulla mappa >

Teatro
scarica il depliant
ingresso libero
Teatro

Percorsi nella memoria

Conferenza

Salvare l’arte

Di Simona Bartolena

martedì 23 gennaio 2018
ore 21.00
Cremella (LC)

Nell’ambito dell’edizione 2018 dei Percorsi nella Memoria, rassegna promossa dal Consorzio Brianteo Villa Greppi per commemorare le vittime della deportazione nazista e per celebrare il Giorno della Memoria, il Municipio di Cremella ospita la Storica dell’Arte Simona Bartolena, protagonista di una conferenza dal titolo “Salvare l’arte. L’odissea dei capolavori di tutti i tempi saccheggiati dai nazisti e di coloro che si batterono per ritrovarli”.

Un incontro durante il quale Bartolena analizza il tentativo di Hitler di dare vita a un grande museo con i capolavori della pittura europea: migliaia di opere sono state sottratte ai loro luoghi di appartenenza e portate in rifugi segreti. Come hanno reagito le istituzioni museali alla sparizione di capolavori d’arte? Chi si è mosso per rintracciare le opere e recuperarle? Una riflessione che si sofferma, inoltre, sul desiderio di Hitler di distruggere un popolo anche
attraverso l’eliminazione del suo patrimonio culturale.

> Leggi il curriculum di Simona Bartolena

Municipio
Piazza Don Colombo
Cremella

guarda sulla mappa >

Arte
scarica il depliant
ingresso libero
Arte

Martedì 4 novembre 1873

“Neve ai monti! È il grido simpatico: la campagna passa dal verde al rosso, al giallo, un pio silenzio succede al suono della campana, aria tranquilla, la nebbia si alza, lo sguardo corre lontano, e l’animo consolato alza una preghiera d’essere chiamato a godere di quella pace.”
Alessandro Greppi

vai al Fondo Greppi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

In pochi secondi ci potrai dare informazioni utili per
per tenerti puntualmente informato sulle nostre attività,
gli eventi, i concerti, gli spettacoli, i corsi…

inserisci qui i tuoi dati

Percorsi nella memoria

Conferenza

Come si nega la Shoah

Incontro con la Prof.ssa Valentina Pisanty

mercoledì 24 gennaio 2018
ore 21.00
Viganò (LC)

Nell’ambito dell’edizione 2018 dei Percorsi nella Memoria, rassegna promossa dal Consorzio Brianteo Villa Greppi per commemorare le vittime della deportazione nazista e per celebrare il Giorno della Memoria, la Sala Civica di Viganò ospita la Prof.ssa Valentina Pisanty, protagonista di una conferenza sul negazionismo.

Semiologa e docente di Filosofia del linguaggio e Semiotica del testo presso l’Università degli Studi di Bergamo, Valentina Pisanty è tra i più importanti studiosi italiani proprio del fenomeno del negazionismo e nel corso del suo intervento indaga gli artifici logici, retorici e stilistici con cui i negazionisti sostengono e diffondono le loro tesi.

> Scopri di più su Valentina Pisanty

> Conosci la rassegna “Percorsi nella Memoria”

Sala Civica
piazza Don Gaffuri, 1
Viganò

guarda sulla mappa >

Cultura
scarica il depliant
ingresso libero
Cultura

Percorsi nella memoria

Proiezione film

Il figlio di Saul

di Laszlo Nemes

venerdì 26 gennaio 2018
ore 20.45
Monticello Brianza (LC)

Nell’ambito dell’edizione 2018 dei Percorsi nella Memoria, rassegna promossa dal Consorzio Brianteo Villa Greppi per commemorare le vittime della deportazione nazista e per celebrare il Giorno della Memoria, la Biblioteca di Monticello Brianza ospita la proiezione del film “Il figlio di Saul” di László Nemes.

Saul Ausländer è un membro ungherese del Sonderkommando. Mentre sgombera e pulisce una delle camere a gas, Saul vede uccidere un ragazzo inspiegabilmente sopravvissuto alla gassificazione.
L’uomo, che sostiene che il ragazzo morto sia suo figlio, vuole evitargli la cremazione per offrirgli una degna
sepoltura. A questo scopo si mette alla ricerca di un rabbino.

Con Géza Röhrig, Levente Molnar e Urs Rechn. Film Drammatico, durata 107 min. Ungheria 2015.

La proiezione sarà preceduta da un’introduzione storica a cura del dott. Daniele Frisco.

> Scopri di più sul film

> Guarda il trailer del film

> Conosci la rassegna “Percorsi nella Memoria”

Biblioteca
via G. Sirtori, 12
Monticello Brianza

guarda sulla mappa >

Cinema
ingresso libero
Cinema

Avvisi e news amministrative

Avvisi e news amministrative

Avvisi e news amministrative

Percorsi nella memoria

Concerto

REQUIEM PER SOLI CORO E ORCHESTRA

di Kim André Arnesen

sabato 27 gennaio 2018
ore 21.00
Besana in Brianza (MB)

Il Consorzio Brianteo Villa Greppi celebra il Giorno della Memoria 2018 proponendo un eccezionale evento musicale, il Requiem del giovane compositore norvegese, Kim André Arnesen, scritto nel 2014. È l’occasione per ricordare il traguardo dei dieci anni di “Percorsi nella memoria”, ma soprattutto è un omaggio a coloro che non ci sono più. Dedicato a tutte le vittime dei campi di concentramento, a coloro che nei campi sono morti e a coloro che nei campi hanno sofferto ma fatto ritorno a casa, assumendosi poi la responsabilità di raccontare e ci hanno lasciati avendo assolto a un dovere, il dovere della testimonianza.

Il concerto è una pagina giovane e accattivante, scritta in uno stile aperto a diverse suggestioni. Un Requiem “pop”, innestato nel solco della popular music anglosassone e carico di una dirompente immediatezza. La composizione presenta scelte testuali singolari: contamina i movimenti tipici del Requiem con una lirica di Emily
Dickinson, “Not in Vain”, e termina con una toccante preghiera della liturgia ebraica, “We Remember Them (Noi li ricordiamo)”, che ben si adatta allo spirito della ricorrenza del 27 gennaio. Particolare è anche la strumentazione che comprende, oltre agli archi, pure una parte solista alla tromba. Ma la parte più sorprendente è la robustezza della sezione ritmica, che richiede ben tre percussionisti per essere resa pienamente.

Con Orchestra Antonio Guarnieri, Coro Antonio Lamotta di Morbegno, Coro Scuola di Musica A. Guarnieri.
Davide Mainetti, maestro dei cori; Romina Tomasoni, mezzosoprano; Massimo Mazza, direttore.

> Scopri di più sul compositore

> Conosci la rassegna “Percorsi nella Memoria”

Chiesa Parrocchiale
piazza Umberto I
Besana in Brianza

guarda sulla mappa >

Musica
scarica il depliant
ingresso libero
Musica

Percorsi nella memoria

Testimonianza

Incontro con Venanzio Gibillini

Sopravvissuto alla deportazione

domenica 28 gennaio 2018
ore 16.00
Correzzana (MB)

Nell’ambito dell’edizione 2018 dei Percorsi nella Memoria, rassegna promossa dal Consorzio Brianteo Villa Greppi per commemorare le vittime della deportazione nazista e per celebrare il Giorno della Memoria, il Municipio di Correzzana ospita Venanzio Gibillini.

Nato in Francia nel 1924 e residente a Milano con la famiglia, Gibillini lavorava al deposito locomotive di Milano-Greco. Arrestato nel luglio del 1944 con l’accusa di sabotaggio, venne incarcerato nel carcere di San Vittore dove subì alcuni violenti interrogatori. Venne trasferito prima nel lager di Bolzano e successivamente deportato in Germania. Internato nel lager Flossenbürg e poi in quello di Kottern (sottocampo di Dachau), fu costretto a lavorare come meccanico in una fabbrica di aeroplani. Venne liberato a Pfronten nel 1945, nel corso della “marcia della morte” durata due giorni.

> Scopri di più su Venanzio Gibillini

> Conosci la rassegna “Percorsi nella Memoria”

Sala Consiliare
via De Gasperi, 7 (Municipio)
Correzzana

guarda sulla mappa >

Cultura
scarica il depliant
ingresso libero
Cultura