• Percorsi nella memoria

    Proiezione

    “1945” di Ferenc Török

    con introduzione storica

    mercoledì 19 Gennaio 2022
    ore 21.00
    Barzago (LC)

    L’edizione 2022 apre un nuovo ciclo triennale di Percorsi nella Memoria e lo fa cercando di ricostruire la storia
    del nostro continente prima degli eventi tragici degli anni Trenta e Quaranta del XX Secolo, quel mondo di ieri che è anche il sottotitolo della rassegna di quest’anno.

    Con l’aiuto di storici e studiosi indagheremo l’Europa prima dell’avvento del totalitarismo nazista e della Shoah: un’Europa diversa da quella di oggi, con comunità ebraiche diffuse su tutto il continente e con villaggi e quartieri oggi completamente spariti dalle mappe.
    Di appuntamento in appuntamento approfonderemo la storia di alcune comunità ebraiche europee e italiane; ricercheremo sia le tracce visibili di questo passato sia quelle invisibili ma ancora vive nella Cultura europea; daremo spazio alla vicenda di altre minoranze e gruppi sociali, artistici e culturali ugualmente vittime della deportazione.
    Oltre al passato, non mancherà il consueto sguardo al presente, con appuntamenti dedicati all’attualità e a problematiche presenti anche nell’Europa contemporanea, quali l’antiziganismo e l’antisemitismo.

    Mercoledì 19 gennaio alle 21 a Barzago è in programma la proiezione di “1945” di Ferenc Török, preceduta da un’introduzione storica a cura di Daniele Frisco. In una calda mattinata d’agosto dell’anno 1945, in un paesino della campagna ungherese fervono i preparativi per il matrimonio del figlio del vicario e della contadina Kisrózsi. Nel frattempo, due ebrei raggiungono con il treno la stazione del villaggio: sotto lo sguardo delle truppe sovietiche, i due uomini caricano su un carro alcune casse dal misterioso contenuto e si dirigono con calma verso il paese. Il loro arrivo trasformerà l’allegria festosa del villaggio in apprensione: a dominare sarà la paura che gli orrori commessi e i segreti sepolti della Seconda guerra mondiale possano tornare a galla.

    —————-

    Si avvisa il gentile pubblico che gli eventi saranno organizzati in sicurezza.
    Accesso consentito solo con green pass rafforzato e mascherina FFP2 in rispetto della normativa anti-covid. Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

    Direzione scientifica a cura del Dott. Daniele Frisco

    > Scopri di più sulla rassegna “Percorsi nella Memoria”

    Aula Civica
    via C. Cantù, 4
    Barzago

    guarda sulla mappa >

    Cultura
    scarica il depliant
    ingresso libero
    Cultura
  • Percorsi nella memoria

    Incontro con autore

    Incontro con Germano Maifreda

    "ITALYA. STORIE DI EBREI, STORIA ITALIANA"

    venerdì 21 Gennaio 2022
    ore 21.00
    Nibionno (LC)

    L’edizione 2022 apre un nuovo ciclo triennale di Percorsi nella Memoria e lo fa cercando di ricostruire la storia del nostro continente prima degli eventi tragici degli anni Trenta e Quaranta del XX Secolo, quel mondo di ieri che è anche il sottotitolo della rassegna di quest’anno.

    Con l’aiuto di storici e studiosi indagheremo l’Europa prima dell’avvento del totalitarismo nazista e della Shoah: un’Europa diversa da quella di oggi, con comunità ebraiche diffuse su tutto il continente e con villaggi e quartieri oggi completamente spariti dalle mappe.
    Di appuntamento in appuntamento approfonderemo la storia di alcune comunità ebraiche europee e italiane; ricercheremo sia le tracce visibili di questo passato sia quelle invisibili ma ancora vive nella Cultura europea; daremo spazio alla vicenda di altre minoranze e gruppi sociali, artistici e culturali ugualmente vittime della deportazione.
    Oltre al passato, non mancherà il consueto sguardo al presente, con appuntamenti dedicati all’attualità e a problematiche presenti anche nell’Europa contemporanea, quali l’antiziganismo e l’antisemitismo.

    Venerdì 21 gennaio alle 21 a Nibionno è in programma l’incontro con Germano Maifreda, autore di “ITALYA. STORIE DI EBREI, STORIA ITALIANA” (Laterza). Germano Maifreda è professore ordinario di Storia economica all’Università degli Studi di Milano e con questo volume conduce alla scoperta di storie quotidiane che hanno per protagonisti uomini e donne di origine ebraica in differenti epoche e luoghi d’Italia. Dalla raffinata corte dei Gonzaga al ghetto di Venezia, dal Piemonte sabaudo alla Sicilia risorgimentale, dalla curia papale ai porti e alle botteghe: un incontro con banchieri e sovrane, imperatori e gioiellieri, esorcisti e poetesse, librai e massoni, parlamentari, pittori, ciarlatani e musicisti. Storie di ebrei, tutte parte di un’unica, sorprendente, storia italiana.

    Vendita dei libri durante l’evento a cura Lo Sciame Libri di Arcore. 

    —————-

    Si avvisa il gentile pubblico che gli eventi saranno organizzati in sicurezza.
    Accesso consentito solo con green pass rafforzato e mascherina FFP2 in rispetto della normativa anti-covid. Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

    Direzione scientifica a cura del Dott. Daniele Frisco

    > Scopri di più sulla rassegna “Percorsi nella Memoria”

    Salone dell’Oratorio S. Luigi di Cibrone
    piazza Chiesa
    Nibionno

    guarda sulla mappa >

    Cultura
    scarica il depliant
    ingresso libero
    Cultura
  • Percorsi nella memoria

    Incontro con autore

    Incontro con Shaul Bassi

    "IL CORTILE DEL MONDO. NUOVE STORIE DAL GHETTO DI VENEZIA"

    sabato 22 Gennaio 2022
    ore 17.00
    Casatenovo (LC)

    L’edizione 2022 apre un nuovo ciclo triennale di Percorsi nella Memoria e lo fa cercando di ricostruire la storia del nostro continente prima degli eventi tragici degli anni Trenta e Quaranta del XX Secolo, quel mondo di ieri che è anche il sottotitolo della rassegna di quest’anno.

    Con l’aiuto di storici e studiosi indagheremo l’Europa prima dell’avvento del totalitarismo nazista e della Shoah: un’Europa diversa da quella di oggi, con comunità ebraiche diffuse su tutto il continente e con villaggi e quartieri oggi completamente spariti dalle mappe.
    Di appuntamento in appuntamento approfonderemo la storia di alcune comunità ebraiche europee e italiane; ricercheremo sia le tracce visibili di questo passato sia quelle invisibili ma ancora vive nella Cultura europea; daremo spazio alla vicenda di altre minoranze e gruppi sociali, artistici e culturali ugualmente vittime della deportazione.
    Oltre al passato, non mancherà il consueto sguardo al presente, con appuntamenti dedicati all’attualità e a problematiche presenti anche nell’Europa contemporanea, quali l’antiziganismo e l’antisemitismo.

    Sabato 22 gennaio alle 17 a Casatenovo è in programma l’incontro con Shaul Bassi, curatore de “IL CORTILE DEL MONDO. NUOVE STORIE DAL GHETTO DI VENEZIA” (Giuntina). Shaul Bassi è professore di Letteratura inglese all’Università Ca’ Foscari di Venezia, è tra i fondatori di Beit Venezia – Casa della Cultura Ebraica ed è stato il coordinatore del Comitato per i 500 anni del Ghetto di Venezia. Il libro che ha curato è il frutto del lavoro di diciotto scrittori di diversi paesi, lingue, religioni, giunti a Venezia per rivisitare, a  cinquecento anni dalla sua fondazione, il Ghetto originario. Una raccolta di saggi e racconti che rappresentano sorprendenti prospettive su questo «cortile» veneziano aperto sul mondo e trascurato dai grandi scrittori che hanno forgiato il mito di Venezia.

    Vendita dei libri durante l’evento a cura Lo Sciame Libri di Arcore. 

    —————-

    Si avvisa il gentile pubblico che gli eventi saranno organizzati in sicurezza.
    Accesso consentito solo con green pass rafforzato e mascherina FFP2 in rispetto della normativa anti-covid. Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

    Direzione scientifica a cura del Dott. Daniele Frisco

    > Scopri di più sulla rassegna “Percorsi nella Memoria”

    Sala Polifunzionale “La Colombina”
    Piazza per la Pace (già Don Giovanni Sala)
    Casatenovo

    guarda sulla mappa >

    Cultura
    scarica il depliant
    ingresso libero
    Cultura
  • Percorsi nella memoria

    Incontro con autore

    Incontro con Daniele Susini

    "LA RESISTENZA EBRAICA IN EUROPA"

    domenica 23 Gennaio 2022
    ore 17.00
    Cremella (LC)

    L’edizione 2022 apre un nuovo ciclo triennale di Percorsi nella Memoria e lo fa cercando di ricostruire la storia del nostro continente prima degli eventi tragici degli anni Trenta e Quaranta del XX Secolo, quel mondo di ieri che è anche il sottotitolo della rassegna di quest’anno.

    Con l’aiuto di storici e studiosi indagheremo l’Europa prima dell’avvento del totalitarismo nazista e della Shoah: un’Europa diversa da quella di oggi, con comunità ebraiche diffuse su tutto il continente e con villaggi e quartieri oggi completamente spariti dalle mappe.
    Di appuntamento in appuntamento approfonderemo la storia di alcune comunità ebraiche europee e italiane; ricercheremo sia le tracce visibili di questo passato sia quelle invisibili ma ancora vive nella Cultura europea; daremo spazio alla vicenda di altre minoranze e gruppi sociali, artistici e culturali ugualmente vittime della deportazione.
    Oltre al passato, non mancherà il consueto sguardo al presente, con appuntamenti dedicati all’attualità e a problematiche presenti anche nell’Europa contemporanea, quali l’antiziganismo e l’antisemitismo.

    Domenica 23 gennaio alle 17 a Cremella è in programma l’incontro con Daniele Susini, autore di “LA RESISTENZA EBRAICA IN EUROPA” (Donzelli). Storico ed esperto di educazione alla Memoria, in questo volume Daniele Susini affronta il tema della resistenza ebraica in Europa: dalla resistenza armata a quella spirituale e culturale, fino alle forme di salvataggio e autoaiuto messe in atto nei ghetti e nei campi di sterminio. Guardare agli ebrei come a individui che in forme diverse, minime o esplicite, hanno lottato contro una violenza senza precedenti aiuta, oggi, ad arricchire con il racconto di vite attive e resistenti la memoria della più immane tragedia del Novecento, evitando che questa venga ridotta a un tragico bilancio di morti che rischia di scivolare in un passato sempre più lontano dalle giovani generazioni.

    Vendita dei libri durante l’evento a cura Lo Sciame Libri di Arcore. 

    —————-

    Si avvisa il gentile pubblico che gli eventi saranno organizzati in sicurezza.
    Accesso consentito solo con green pass rafforzato e mascherina FFP2 in rispetto della normativa anti-covid. Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

    Direzione scientifica a cura del Dott. Daniele Frisco

    > Scopri di più sulla rassegna “Percorsi nella Memoria”

    Municipio
    Piazza Don Colombo
    Cremella

    guarda sulla mappa >

    Cultura
    scarica il depliant
    ingresso libero
    Cultura
  • Percorsi nella memoria

    Proiezione

    “Ida” di Paweł Pawlikowski

    con introduzione storica

    martedì 25 Gennaio 2022
    ore 21.00
    Osnago (LC)

    L’edizione 2022 apre un nuovo ciclo triennale di Percorsi nella Memoria e lo fa cercando di ricostruire la storia del nostro continente prima degli eventi tragici degli anni Trenta e Quaranta del XX Secolo, quel mondo di ieri che è anche il sottotitolo della rassegna di quest’anno.

    Con l’aiuto di storici e studiosi indagheremo l’Europa prima dell’avvento del totalitarismo nazista e della Shoah: un’Europa diversa da quella di oggi, con comunità ebraiche diffuse su tutto il continente e con villaggi e quartieri oggi completamente spariti dalle mappe.
    Di appuntamento in appuntamento approfonderemo la storia di alcune comunità ebraiche europee e italiane; ricercheremo sia le tracce visibili di questo passato sia quelle invisibili ma ancora vive nella Cultura europea; daremo spazio alla vicenda di altre minoranze e gruppi sociali, artistici e culturali ugualmente vittime della deportazione.
    Oltre al passato, non mancherà il consueto sguardo al presente, con appuntamenti dedicati all’attualità e a problematiche presenti anche nell’Europa contemporanea, quali l’antiziganismo e l’antisemitismo.

    Martedì 25 gennaio alle 21 a Osnago è in programma la proiezione di “Ida” di Paweł Pawlikowski, preceduta da un’introduzione storica a cura di Daniele Frisco. Polonia, 1962. Anna è una giovane orfana cresciuta tra le mura del convento dove sta per farsi suora: poco prima di prendere i voti apprende di avere una parente ancora in vita, Wanda, la sorella di sua madre. L’incontro tra le due donne segna l’inizio di un viaggio alla scoperta l’una dell’altra, ma anche dei segreti del loro passato. Anna scopre, infatti, di essere ebrea: il suo vero nome è Ida e la rivelazione sulle sue origini la spingerà a cercare le proprie radici e ad affrontare la verità sulla sua famiglia.

    —————-

    Si avvisa il gentile pubblico che gli eventi saranno organizzati in sicurezza.
    Accesso consentito solo con green pass rafforzato e mascherina FFP2 in rispetto della normativa anti-covid. Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

    Direzione scientifica a cura del Dott. Daniele Frisco

    > Scopri di più sulla rassegna “Percorsi nella Memoria”

    Sala civica “Sandro Pertini”
    viale Rimembranze, 3
    Osnago

    guarda sulla mappa >

    Cultura
    scarica il depliant
    ingresso libero
    Cultura
  • Percorsi nella memoria

    Conferenza

    Incontro con Roberta Ascarelli

    "LA CULTURA YIDDISH NELLA MITTELEUROPA"

    giovedì 27 Gennaio 2022
    ore 21.00
    Bulciago (LC)

    L’edizione 2022 apre un nuovo ciclo triennale di Percorsi nella Memoria e lo fa cercando di ricostruire la storia del nostro continente prima degli eventi tragici degli anni Trenta e Quaranta del XX Secolo, quel mondo di ieri che è anche il sottotitolo della rassegna di quest’anno.

    Con l’aiuto di storici e studiosi indagheremo l’Europa prima dell’avvento del totalitarismo nazista e della Shoah: un’Europa diversa da quella di oggi, con comunità ebraiche diffuse su tutto il continente e con villaggi e quartieri oggi completamente spariti dalle mappe.
    Di appuntamento in appuntamento approfonderemo la storia di alcune comunità ebraiche europee e italiane; ricercheremo sia le tracce visibili di questo passato sia quelle invisibili ma ancora vive nella Cultura europea; daremo spazio alla vicenda di altre minoranze e gruppi sociali, artistici e culturali ugualmente vittime della deportazione.
    Oltre al passato, non mancherà il consueto sguardo al presente, con appuntamenti dedicati all’attualità e a problematiche presenti anche nell’Europa contemporanea, quali l’antiziganismo e l’antisemitismo.

    Giovedì 27 gennaio alle 21 a Bulciago è in programma l’incontro con Roberta Ascarelli sulla cultura Yiddish, in particolare nella Mitteleuropa. Roberta Ascarelli è ordinario di Lingua e letteratura tedesca all’Università di Siena, ha insegnato Giudaistica all’Università di Vienna e Cultura Yiddish all’Università di Roma La Sapienza. È stata Visiting professor alle Università di Toronto, Rochester, Harvard, dirige la rivista «Daf Werkstatt» ed è redattore della rivista «Cultura tedesca».

    —————-

    Si avvisa il gentile pubblico che gli eventi saranno organizzati in sicurezza.
    Accesso consentito solo con green pass rafforzato e mascherina FFP2 in rispetto della normativa anti-covid. Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

    Direzione scientifica a cura del Dott. Daniele Frisco

    > Scopri di più sulla rassegna “Percorsi nella Memoria”

    Sala Conferenze S. Pertini
    via del Beneficio, 1 (Biblioteca comunale)
    Bulciago

    guarda sulla mappa >

    Cultura
    scarica il depliant
    ingresso libero
    Cultura
  • Percorsi nella memoria

    Proiezione

    “Ogni cosa è illuminata” di Liev Schreiber

    con introduzione storica

    venerdì 28 Gennaio 2022
    ore 21.00
    Correzzana (MB)

    L’edizione 2022 apre un nuovo ciclo triennale di Percorsi nella Memoria e lo fa cercando di ricostruire la storia del nostro continente prima degli eventi tragici degli anni Trenta e Quaranta del XX Secolo, quel mondo di ieri che è anche il sottotitolo della rassegna di quest’anno.

    Con l’aiuto di storici e studiosi indagheremo l’Europa prima dell’avvento del totalitarismo nazista e della Shoah: un’Europa diversa da quella di oggi, con comunità ebraiche diffuse su tutto il continente e con villaggi e quartieri oggi completamente spariti dalle mappe.
    Di appuntamento in appuntamento approfonderemo la storia di alcune comunità ebraiche europee e italiane; ricercheremo sia le tracce visibili di questo passato sia quelle invisibili ma ancora vive nella Cultura europea; daremo spazio alla vicenda di altre minoranze e gruppi sociali, artistici e culturali ugualmente vittime della deportazione.
    Oltre al passato, non mancherà il consueto sguardo al presente, con appuntamenti dedicati all’attualità e a problematiche presenti anche nell’Europa contemporanea, quali l’antiziganismo e l’antisemitismo.

    Venerdì 28 gennaio alle 21 a Correzzana è in programma la proiezione di “Ogni cosa è illuminata” di Liev Schreiber, preceduta da un’introduzione storica a cura di Daniele Frisco. Adattamento del romanzo omonimo di Jonathan Safran Foer, il film racconta la storia autobiografica di Jonathan, giovane ebreo americano di origini ucraine il cui nonno era emigrato negli Stati Uniti a causa delle persecuzioni naziste. Il ragazzo decide di ripercorrere la storia del suo avo e vola in Ucraina per rintracciare Augustina, la donna che salvò il vecchio Safran Foer dai rastrellamenti nazisti, nascondendolo nella sua casa a Trachimbrod, un piccolo villaggio cancellato dalle cartine geografiche dai tedeschi.

    —————-

    Si avvisa il gentile pubblico che gli eventi saranno organizzati in sicurezza.
    Accesso consentito solo con green pass rafforzato e mascherina FFP2 in rispetto della normativa anti-covid. Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

    Direzione scientifica a cura del Dott. Daniele Frisco

    > Scopri di più sulla rassegna “Percorsi nella Memoria”

    Nuovo Centro Polifunzionale
    via Leonardo da Vinci 6
    Correzzana

    guarda sulla mappa >

    Cultura
    scarica il depliant
    ingresso libero
    Cultura
  • Percorsi nella memoria

    Incontro

    Incontro con Raffaella Di Castro e Simone Santoro

    "L'EBREO INVENTATO. LUOGHI COMUNI, PREGIUDIZI, STEREOTIPI"

    lunedì 31 Gennaio 2022
    ore 21.00
    Missaglia (LC)

    L’edizione 2022 apre un nuovo ciclo triennale di Percorsi nella Memoria e lo fa cercando di ricostruire la storia del nostro continente prima degli eventi tragici degli anni Trenta e Quaranta del XX Secolo, quel mondo di ieri che è anche il sottotitolo della rassegna di quest’anno.

    Con l’aiuto di storici e studiosi indagheremo l’Europa prima dell’avvento del totalitarismo nazista e della Shoah: un’Europa diversa da quella di oggi, con comunità ebraiche diffuse su tutto il continente e con villaggi e quartieri oggi completamente spariti dalle mappe.
    Di appuntamento in appuntamento approfonderemo la storia di alcune comunità ebraiche europee e italiane; ricercheremo sia le tracce visibili di questo passato sia quelle invisibili ma ancora vive nella Cultura europea; daremo spazio alla vicenda di altre minoranze e gruppi sociali, artistici e culturali ugualmente vittime della deportazione.
    Oltre al passato, non mancherà il consueto sguardo al presente, con appuntamenti dedicati all’attualità e a problematiche presenti anche nell’Europa contemporanea, quali l’antiziganismo e l’antisemitismo.

    Lunedì 31 gennaio alle 21 a Missaglia è in programma l’incontro con Raffaella Di Castro, curatrice del libro “L’EBREO INVENTATO” (Giuntina). Raffaella Di Castro è dottore di ricerca in Metodologia della Filosofia, coordina progetti culturali e formativi per l’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane e ha insegnato all’Università di Roma “La Sapienza” e all’Università della Calabria. Il volume che ha curato insieme a Saul Meghnagi propone una raccolta di saggi che hanno come obiettivo quello di contrastare in modo intelligente pregiudizi e stereotipi, sviluppando una strategia e un metodo per smontarli. Le affermazioni che nei secoli sono state rivolte agli ebrei vengono analizzate nel libro da studiosi e studiose di diverse discipline.

    La serata vedrà intervenire anche Simone Santoro, già presidente dell’Unione Giovani Ebrei d’Italia.

    Vendita dei libri durante l’evento a cura Lo Sciame Libri di Arcore. 

    —————-

    Si avvisa il gentile pubblico che gli eventi saranno organizzati in sicurezza.
    Accesso consentito solo con green pass rafforzato e mascherina FFP2 in rispetto della normativa anti-covid. Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

    Direzione scientifica a cura del Dott. Daniele Frisco

    > Scopri di più sulla rassegna “Percorsi nella Memoria”

    Sala civica Teodolinda,
    piazza Teodolinda
    Missaglia

    guarda sulla mappa >

    Cultura
    scarica il depliant
    ingresso libero
    Cultura
  • Percorsi nella memoria

    Conferenza

    L’altra Europa: il mondo della cultura tra persecuzione e fuga

    con Daniele Frisco

    giovedì 3 Febbraio 2022
    ore 21.00
    Triuggio (MB)

    L’edizione 2022 apre un nuovo ciclo triennale di Percorsi nella Memoria e lo fa cercando di ricostruire la storia del nostro continente prima degli eventi tragici degli anni Trenta e Quaranta del XX Secolo, quel mondo di ieri che è anche il sottotitolo della rassegna di quest’anno.

    Con l’aiuto di storici e studiosi indagheremo l’Europa prima dell’avvento del totalitarismo nazista e della Shoah: un’Europa diversa da quella di oggi, con comunità ebraiche diffuse su tutto il continente e con villaggi e quartieri oggi completamente spariti dalle mappe.
    Di appuntamento in appuntamento approfonderemo la storia di alcune comunità ebraiche europee e italiane; ricercheremo sia le tracce visibili di questo passato sia quelle invisibili ma ancora vive nella Cultura europea; daremo spazio alla vicenda di altre minoranze e gruppi sociali, artistici e culturali ugualmente vittime della deportazione.
    Oltre al passato, non mancherà il consueto sguardo al presente, con appuntamenti dedicati all’attualità e a problematiche presenti anche nell’Europa contemporanea, quali l’antiziganismo e l’antisemitismo.

    Giovedì 3 febbraio alle 21 a Triuggio è in programma l’incontro dal titolo “L’ALTRA EUROPA: IL MONDO DELLA CULTURA TRA PERSECUZIONE E FUGA”, a cura del consulente storico del Consorzio Villa Greppi Daniele Frisco. Dalla travolgente vivacità culturale e artistica della Germania di Weimar alla fuga di artisti e intellettuali dall’Europa occupata: la conferenza vuole approfondire il mondo politico e culturale europeo precedente all’avvento di Hitler e in netto contrasto con il successivo Nuovo Ordine Europeo. Un’altra Europa, di cui molto si è perso durante il conflitto mondiale.

    —————-

    Si avvisa il gentile pubblico che gli eventi saranno organizzati in sicurezza.
    Accesso consentito solo con green pass rafforzato e mascherina FFP2 in rispetto della normativa anti-covid. Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

    Direzione scientifica a cura del Dott. Daniele Frisco

    > Scopri di più sulla rassegna “Percorsi nella Memoria”

    Sala della Biblioteca Civica
    via Indipendenza, 25
    Triuggio (MB)

    guarda sulla mappa >

    Cultura
    scarica il depliant
    ingresso libero
    Cultura
  • Percorsi nella memoria

    Conferenza

    Incontro con Eva Rizzin

    "ATTRAVERSARE AUSCHWITZ. SINTI E ROM: LE VOCI DEL PRESENTE, LE RADICI DEL PASSATO"

    sabato 5 Febbraio 2022
    ore 17.00
    Casatenovo (LC)

    L’edizione 2022 apre un nuovo ciclo triennale di Percorsi nella Memoria e lo fa cercando di ricostruire la storia del nostro continente prima degli eventi tragici degli anni Trenta e Quaranta del XX Secolo, quel mondo di ieri che è anche il sottotitolo della rassegna di quest’anno.

    Con l’aiuto di storici e studiosi indagheremo l’Europa prima dell’avvento del totalitarismo nazista e della Shoah: un’Europa diversa da quella di oggi, con comunità ebraiche diffuse su tutto il continente e con villaggi e quartieri oggi completamente spariti dalle mappe.
    Di appuntamento in appuntamento approfonderemo la storia di alcune comunità ebraiche europee e italiane; ricercheremo sia le tracce visibili di questo passato sia quelle invisibili ma ancora vive nella Cultura europea; daremo spazio alla vicenda di altre minoranze e gruppi sociali, artistici e culturali ugualmente vittime della deportazione.
    Oltre al passato, non mancherà il consueto sguardo al presente, con appuntamenti dedicati all’attualità e a problematiche presenti anche nell’Europa contemporanea, quali l’antiziganismo e l’antisemitismo.

    Sabato 5 febbraio alle 17 a Casatenovo è in programma la conferenza di Eva Rizzin dal titolo “ATTRAVERSARE AUSCHWITZ. SINTI E ROM: LE VOCI DEL PRESENTE, LE RADICI DEL PASSATO”. Eva Rizzin è Dottore di Ricerca in Geopolitica, attualmente è responsabile scientifico dell’Osservatorio nazionale sull’Antiziganismo istituito presso il Centro di Ricerche Etnografiche e di Antropologia applicata “Francesca Cappelletto” (CREAa) dell’Università degli studi di Verona. Ha partecipato a progetti di ricerca nazionali e internazionali su temi inerenti lo studio dell’antiziganismo e la rappresentazione politica e mediatica delle comunità rom e sinti.

    —————-

    Si avvisa il gentile pubblico che gli eventi saranno organizzati in sicurezza.
    Accesso consentito solo con green pass rafforzato e mascherina FFP2 in rispetto della normativa anti-covid. Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

    Direzione scientifica a cura del Dott. Daniele Frisco

    > Scopri di più sulla rassegna “Percorsi nella Memoria”

    Sala Polifunzionale “La Colombina”
    Piazza per la Pace (già Don Giovanni Sala)
    Casatenovo

    guarda sulla mappa >

    Cultura
    scarica il depliant
    ingresso libero
    Cultura
  • Percorsi nella memoria

    Concerto

    Concerto della memoria

    con il Clarionet Ensemble

    domenica 6 Febbraio 2022
    ore 17.00
    Monticello Brianza (LC)

    L’edizione 2022 apre un nuovo ciclo triennale di Percorsi nella Memoria e lo fa cercando di ricostruire la storia del nostro continente prima degli eventi tragici degli anni Trenta e Quaranta del XX Secolo, quel mondo di ieri che è anche il sottotitolo della rassegna di quest’anno.

    Con l’aiuto di storici e studiosi indagheremo l’Europa prima dell’avvento del totalitarismo nazista e della Shoah: un’Europa diversa da quella di oggi, con comunità ebraiche diffuse su tutto il continente e con villaggi e quartieri oggi completamente spariti dalle mappe.
    Di appuntamento in appuntamento approfonderemo la storia di alcune comunità ebraiche europee e italiane; ricercheremo sia le tracce visibili di questo passato sia quelle invisibili ma ancora vive nella Cultura europea; daremo spazio alla vicenda di altre minoranze e gruppi sociali, artistici e culturali ugualmente vittime della deportazione.
    Oltre al passato, non mancherà il consueto sguardo al presente, con appuntamenti dedicati all’attualità e a problematiche presenti anche nell’Europa contemporanea, quali l’antiziganismo e l’antisemitismo.

    Domenica 6 febbraio alle 17 a Villa Greppi è in programma il “Concerto della memoria”, a cura del Clarionet Ensemble. Con il termine Klezmer si è soliti intendere la musica strumentale popolare ebraica. Questa antichissima tradizione musicale vede le sue origini soprattutto nei paesi est europei e balcanici in cui si sono sviluppate comunità ebraiche che hanno assorbito e rielaborato il folclore musicale di quei luoghi. Il Clarionet Ensemble, risultato di un lavoro pluriennale di approfondimento della musica d’insieme tenuto dal maestro Rocco Carbonara presso la Scuola di Musica Antonio Guarnieri del Consorzio Brianteo Villa Greppi, eseguirà un programma dove verranno messe in evidenza le peculiarità espressive e virtuosistiche della musica Klezmer.

    —————-

    Si avvisa il gentile pubblico che gli eventi saranno organizzati in sicurezza.
    Accesso consentito solo con green pass rafforzato e mascherina FFP2 in rispetto della normativa anti-covid. Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

    Direzione scientifica a cura del Dott. Daniele Frisco

    > Scopri di più sulla rassegna “Percorsi nella Memoria”

    Antico Granaio di Villa Greppi
    via Monte Grappa, 21
    Monticello Brianza

    guarda sulla mappa >

    Cultura
    scarica il depliant
    ingresso libero
    Cultura

Ultimi eventi conclusi 2022

  • Percorsi nella memoria

    Conferenza

    Il mondo di ieri

    con Daniele Frisco

    lunedì 17 Gennaio 2022
    ore 21.00
    Sovico (MB)

    L’edizione 2022 apre un nuovo ciclo triennale di Percorsi nella Memoria e lo fa cercando di ricostruire la storia
    del nostro continente prima degli eventi tragici degli anni Trenta e Quaranta del XX Secolo, quel mondo di ieri che è anche il sottotitolo della rassegna di quest’anno.

    Con l’aiuto di storici e studiosi indagheremo l’Europa prima dell’avvento del totalitarismo nazista e della Shoah: un’Europa diversa da quella di oggi, con comunità ebraiche diffuse su tutto il continente e con villaggi e quartieri oggi completamente spariti dalle mappe.
    Di appuntamento in appuntamento approfonderemo la storia di alcune comunità ebraiche europee e italiane; ricercheremo sia le tracce visibili di questo passato sia quelle invisibili ma ancora vive nella Cultura europea; daremo spazio alla vicenda di altre minoranze e gruppi sociali, artistici e culturali ugualmente vittime della deportazione.
    Oltre al passato, non mancherà il consueto sguardo al presente, con appuntamenti dedicati all’attualità e a problematiche presenti anche nell’Europa contemporanea, quali l’antiziganismo e l’antisemitismo.

    Lunedì 17 gennaio alle 21 a Sovico è in programma l’incontro dal titolo “IL MONDO DI IERI”, a cura del consulente storico del Consorzio Villa Greppi Daniele Frisco. Prendendo in esame città, quartieri, villaggi e culture cancellate durante la seconda guerra mondiale, la conferenza introduce il tema di questa edizione di Percorsi nella memoria, ricostruendo l’Europa precedente al totalitarismo nazista e presentando alcuni degli argomenti al centro degli appuntamenti successivi.

    —————-

    Si avvisa il gentile pubblico che gli eventi saranno organizzati in sicurezza.
    Accesso consentito solo con green pass rafforzato e mascherina FFP2 in rispetto della normativa anti-covid. Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

    Direzione scientifica a cura del Dott. Daniele Frisco

    > Scopri di più sulla rassegna “Percorsi nella Memoria”

    Biblioteca Civica S. Quasimodo,
    Viale Brianza 4
    Sovico

    guarda sulla mappa >

    Cultura
    scarica il depliant
    ingresso libero
    Cultura
  •  

    Natale 2021

    Auguri di Buone Feste

    dal 24 Dicembre 2021 al 1 Gennaio 2022
    ore 11.00
    Monticello Brianza (LC)

    Il Consorzio Brianteo Villa Greppi augura a tutti BOUNE FESTE!

    Villa Greppi
    via Monte Grappa, 21
    Monticello Brianza

    guarda sulla mappa >

    Cultura
    ingresso libero
    Cultura