• album

    Percorso guidato

    Imbersago, la storia, l’arte e la società

    sabato 2 Luglio 2022
    ore 17.00
    Imbersago (LC)

    Album – Brianza paesaggio aperto riparte con un calendario estivo di mostre, visite e percorsi
    guidati, incontri letterari, eventi di teatro, danza e musica.

    La tematica del viaggio è quella che verrà esplorata in tutte le sue forme, dal viaggio di scoperta del nostro territorio, che ancora una volta ci porta a guardare con occhi nuovi il paesaggio in cui viviamo, a quello della mente, seguendo le mappe del pensiero e dell’animo umano.
    Viaggeremo con le opere di Alessandro Greppi per le diverse parti d’Italia, ci incammineremo lungo sentieri
    per le colline della Brianza e conosceremo alcune regioni del nostro Paese attraverso le opere letterarie che le hanno raccontate. Ci muoveremo sulle ali della poesia, toccando terre lontane nel mondo e dentro di noi e ci lasceremo trasportare dalla musica e dalla danza per non smettere di viaggiare.

    In programma una serie di itinerari guidati alla scoperta del paesaggio e delle sue bellezze: un calendario di camminate domenicali sulle orme di Alessandro Greppi, per vivere l’atmosfera delle colline briantee e visitarne monumenti d’arte e di archeologia industriale.

    In cartellone per sabato 2 luglio alle 17.00 il percorso guidato “Imbersago, la storia, l’arte e la società” a cura di Brig. Al termine aperitivo a cura di Solleva.

    INFO → tutti gli appuntamenti sono gratuiti e su prenotazione.
    Iscrizioni a info@albumbrianza.it entro il giovedì precedente.
    Indispensabili scarpe comode da cammino e borraccia d’acqua.

    ———–

    Il progetto è promosso dal Consorzio Brianteo Villa Greppi (capofila istituzionale) e dall’associazione BRIG – Cultura e territorio (direzione artistica) e finanziato da Lario Reti Holding in partnership con Fondazione Comunitaria del Lecchese nell’ambito del “Fondo per lo Sviluppo del territorio provinciale lecchese. Interventi in campo storico-artistico e naturalistico”.

    > Scopri di più sul progetto Album – Brianza paesaggio aperto

    Via C. Cantù
    Imbersago

    guarda sulla mappa >

    Cultura
    scarica il depliant
    ingresso libero
    Cultura
  • album

    Percorso guidato

    Aizurro, a spasso nel tempo

    domenica 3 Luglio 2022
    ore 16.00
    Airuno (LC)

    Album – Brianza paesaggio aperto riparte con un calendario estivo di mostre, visite e percorsi
    guidati, incontri letterari, eventi di teatro, danza e musica.

    La tematica del viaggio è quella che verrà esplorata in tutte le sue forme, dal viaggio di scoperta del nostro territorio, che ancora una volta ci porta a guardare con occhi nuovi il paesaggio in cui viviamo, a quello della mente, seguendo le mappe del pensiero e dell’animo umano.
    Viaggeremo con le opere di Alessandro Greppi per le diverse parti d’Italia, ci incammineremo lungo sentieri
    per le colline della Brianza e conosceremo alcune regioni del nostro Paese attraverso le opere letterarie che le hanno raccontate. Ci muoveremo sulle ali della poesia, toccando terre lontane nel mondo e dentro di noi e ci lasceremo trasportare dalla musica e dalla danza per non smettere di viaggiare.

    In programma una serie di itinerari guidati alla scoperta del paesaggio e delle sue bellezze: un calendario di camminate domenicali sulle orme di Alessandro Greppi, per vivere l’atmosfera delle colline briantee e visitarne monumenti d’arte e di archeologia industriale.

    In cartellone per domenica 3 luglio alle 16.00 il percorso guidato “Aizurro, a spasso nel tempo” a cura di Liberi Sogni e Pro Loco Airuno, adatto anche per i più piccoli. Al termine aperitivo a cura di Liberi Sogni.

    INFO → tutti gli appuntamenti sono gratuiti e su prenotazione.
    Iscrizioni a info@albumbrianza.it entro il giovedì precedente.
    Indispensabili scarpe comode da cammino e borraccia d’acqua.

    ———–

    Il progetto è promosso dal Consorzio Brianteo Villa Greppi (capofila istituzionale) e dall’associazione BRIG – Cultura e territorio (direzione artistica) e finanziato da Lario Reti Holding in partnership con Fondazione Comunitaria del Lecchese nell’ambito del “Fondo per lo Sviluppo del territorio provinciale lecchese. Interventi in campo storico-artistico e naturalistico”.

    > Scopri di più sul progetto Album – Brianza paesaggio aperto

    Piazza Resegone
    Località Aizurro
    Airuno

    guarda sulla mappa >

    Cultura
    scarica il depliant
    ingresso libero
    Cultura
  • album

    Teatro e musica

    “Lontananze”. Poesie di Emily Dickinson e Juan Carlos Galeano

    domenica 3 Luglio 2022
    ore 16.45
    Paderno d'Adda (LC)

    Album – Brianza paesaggio aperto riparte con un calendario estivo di mostre, visite e percorsi
    guidati, incontri letterari, eventi di teatro, danza e musica.

    La tematica del viaggio è quella che verrà esplorata in tutte le sue forme, dal viaggio di scoperta del nostro territorio, che ancora una volta ci porta a guardare con occhi nuovi il paesaggio in cui viviamo, a quello della mente, seguendo le mappe del pensiero e dell’animo umano.
    Viaggeremo con le opere di Alessandro Greppi per le diverse parti d’Italia, ci incammineremo lungo sentieri
    per le colline della Brianza e conosceremo alcune regioni del nostro Paese attraverso le opere letterarie che le hanno raccontate. Ci muoveremo sulle ali della poesia, toccando terre lontane nel mondo e dentro di noi e ci lasceremo trasportare dalla musica e dalla danza per non smettere di viaggiare.

    In programma una serie di appuntamenti tra teatro e musica: attori e musicisti si fanno interpreti con gesti, parole e suoni del paesaggio e ci  accompagnano in un viaggio evocativo verso luoghi lontani. Ogni location verrà presentato dalle guide BRIG con il racconto della sua storia e del suo patrimonio artistico e paesaggistico.

    In calendario per domenica 3 luglio alle 16.45 e alle 18.00 alla Chiesetta di Santa Marta di Paderno d’Adda “Lontananze. Poesie di Emily Dickinson e Juan Carlos Galeano” con Giada Balestrini e Filippo Ughi, musica dal vivo di Marco Pagani. Punto di ritrovo Cascina Maria, via cascina Maria 1.

    INFO → tutti gli appuntamenti sono gratuiti e su prenotazione.
    Iscrizioni a info@albumbrianza.it entro il giovedì precedente.

    punto di ritrovo: Cascina Maria, via cascina Maria 1

    In collaborazione con PICCOLI IDILLI

    ———–

    Il progetto è promosso dal Consorzio Brianteo Villa Greppi (capofila istituzionale) e dall’associazione BRIG – Cultura e territorio (direzione artistica) e finanziato da Lario Reti Holding in partnership con Fondazione Comunitaria del Lecchese nell’ambito del “Fondo per lo Sviluppo del territorio provinciale lecchese. Interventi in campo storico-artistico e naturalistico”.

    > Scopri di più sul progetto Album – Brianza paesaggio aperto

    Chiesa di Santa Marta
    via Cascina Maria 1
    Paderno d’Adda

    guarda sulla mappa >

    Cultura
    scarica il depliant
    ingresso libero
    Cultura
  • album

    Teatro e musica

    “Lontananze” e “Coi piedi sottosopra”

    sabato 16 Luglio 2022
    ore 16.45
    Barzago (LC)

    Album – Brianza paesaggio aperto riparte con un calendario estivo di mostre, visite e percorsi
    guidati, incontri letterari, eventi di teatro, danza e musica.

    La tematica del viaggio è quella che verrà esplorata in tutte le sue forme, dal viaggio di scoperta del nostro territorio, che ancora una volta ci porta a guardare con occhi nuovi il paesaggio in cui viviamo, a quello della mente, seguendo le mappe del pensiero e dell’animo umano.
    Viaggeremo con le opere di Alessandro Greppi per le diverse parti d’Italia, ci incammineremo lungo sentieri
    per le colline della Brianza e conosceremo alcune regioni del nostro Paese attraverso le opere letterarie che le hanno raccontate. Ci muoveremo sulle ali della poesia, toccando terre lontane nel mondo e dentro di noi e ci lasceremo trasportare dalla musica e dalla danza per non smettere di viaggiare.

    In programma una serie di appuntamenti tra teatro e musica: attori e musicisti si fanno interpreti con gesti, parole e suoni del paesaggio e ci  accompagnano in un viaggio evocativo verso luoghi lontani. Ogni location verrà presentato dalle guide BRIG con il racconto della sua storia e del suo patrimonio artistico e paesaggistico.

    In calendario per sabato 16 luglio alle 16.45 e alle 18.00 alla Chiesetta dei SS. Pietro e Giovanni di Verdegò (Barzago) “Lontananze. Poesie di Emily Dickinson e Juan Carlos Galeano” (con Giada Balestrini e Filippo Ughi, musica dal vivo di Marco Pagani) e “Coi piedi sottosopra”, perfomance site specific di danza contemporanea con Elena Copelli. Punto di ritrovo Via Risorgimento.

    INFO → tutti gli appuntamenti sono gratuiti e su prenotazione.
    Iscrizioni a info@albumbrianza.it entro il giovedì precedente.

    In collaborazione con PICCOLI IDILLI

    ———–

    Il progetto è promosso dal Consorzio Brianteo Villa Greppi (capofila istituzionale) e dall’associazione BRIG – Cultura e territorio (direzione artistica) e finanziato da Lario Reti Holding in partnership con Fondazione Comunitaria del Lecchese nell’ambito del “Fondo per lo Sviluppo del territorio provinciale lecchese. Interventi in campo storico-artistico e naturalistico”.

    > Scopri di più sul progetto Album – Brianza paesaggio aperto

    Chiesetta dei SS. Pietro
    e Giovanni, Verdegò
    Barzago

    guarda sulla mappa >

    Cultura
    scarica il depliant
    ingresso libero
    Cultura
  • album

    Percorso guidato

    Bulciago vista con gli occhi di chi la vive

    domenica 24 Luglio 2022
    ore 16.00
    Bulciago (LC)

    Album – Brianza paesaggio aperto riparte con un calendario estivo di mostre, visite e percorsi
    guidati, incontri letterari, eventi di teatro, danza e musica.

    La tematica del viaggio è quella che verrà esplorata in tutte le sue forme, dal viaggio di scoperta del nostro territorio, che ancora una volta ci porta a guardare con occhi nuovi il paesaggio in cui viviamo, a quello della mente, seguendo le mappe del pensiero e dell’animo umano.
    Viaggeremo con le opere di Alessandro Greppi per le diverse parti d’Italia, ci incammineremo lungo sentieri
    per le colline della Brianza e conosceremo alcune regioni del nostro Paese attraverso le opere letterarie che le hanno raccontate. Ci muoveremo sulle ali della poesia, toccando terre lontane nel mondo e dentro di noi e ci lasceremo trasportare dalla musica e dalla danza per non smettere di viaggiare.

    In programma una serie di itinerari guidati alla scoperta del paesaggio e delle sue bellezze: un calendario di camminate domenicali sulle orme di Alessandro Greppi, per vivere l’atmosfera delle colline briantee e visitarne monumenti d’arte e di archeologia industriale.

    In cartellone per domenica 24 luglio alle 16.00 il percorso guidato “Bulciago vista con gli occhi di chi la vive” a cura di Liberi Sogni, adatto anche per i più piccoli. Al termine aperitivo a cura di Liberi Sogni.

    INFO → tutti gli appuntamenti sono gratuiti e su prenotazione.
    Iscrizioni a info@albumbrianza.it entro il giovedì precedente.
    Indispensabili scarpe comode da cammino e borraccia d’acqua.

    ———–

    Il progetto è promosso dal Consorzio Brianteo Villa Greppi (capofila istituzionale) e dall’associazione BRIG – Cultura e territorio (direzione artistica) e finanziato da Lario Reti Holding in partnership con Fondazione Comunitaria del Lecchese nell’ambito del “Fondo per lo Sviluppo del territorio provinciale lecchese. Interventi in campo storico-artistico e naturalistico”.

    > Scopri di più sul progetto Album – Brianza paesaggio aperto

    Piccolo Museo della Tradizione Contadina,
    via Parini
    Bulciago

    guarda sulla mappa >

    Cultura
    scarica il depliant
    ingresso libero
    Cultura
  • album

    Pagine d'Italia

    Il Piemonte di Cesare Pavese. “La luna e i falò”

    Con Ivano Gobbato

    domenica 31 Luglio 2022
    ore 17.30
    Casatenovo (LC)

    Album – Brianza paesaggio aperto riparte con un calendario estivo di mostre, visite e percorsi
    guidati, incontri letterari, eventi di teatro, danza e musica.

    La tematica del viaggio è quella che verrà esplorata in tutte le sue forme, dal viaggio di scoperta del nostro territorio, che ancora una volta ci porta a guardare con occhi nuovi il paesaggio in cui viviamo, a quello della mente, seguendo le mappe del pensiero e dell’animo umano.
    Viaggeremo con le opere di Alessandro Greppi per le diverse parti d’Italia, ci incammineremo lungo sentieri
    per le colline della Brianza e conosceremo alcune regioni del nostro Paese attraverso le opere letterarie che le hanno raccontate. Ci muoveremo sulle ali della poesia, toccando terre lontane nel mondo e dentro di noi e ci lasceremo trasportare dalla musica e dalla danza per non smettere di viaggiare.

    In programma una serie di appuntamenti con “Pagine d’Italia”: il racconto intorno a trame, atmosfere, paesaggi racchiusi nei libri che hanno fatto e fanno la Letteratura italiana. Un viaggio attraverso le regioni del nostro Paese, le stesse raccontate dai disegni di Alessandro Greppi nelle mostre, con un narratore di talento che ama i libri e le parole: Ivano Gobbato.

    In calendario per domenica 31 luglio alle 17.30 a Villa Facchi di Casatenovo l’evento dal titolo “Il Piemonte di Cesare Pavese. La luna e i falò”.

    INFO → tutti gli appuntamenti sono gratuiti e su prenotazione.
    Iscrizioni a info@albumbrianza.it entro il giovedì precedente.
    ———–

    Il progetto è promosso dal Consorzio Brianteo Villa Greppi (capofila istituzionale) e dall’associazione BRIG – Cultura e territorio (direzione artistica) e finanziato da Lario Reti Holding in partnership con Fondazione Comunitaria del Lecchese nell’ambito del “Fondo per lo Sviluppo del territorio provinciale lecchese. Interventi in campo storico-artistico e naturalistico”.

    > Scopri di più sul progetto Album – Brianza paesaggio aperto

    Villa Facchi
    via Castelbarco, 7
    Casatenovo

    guarda sulla mappa >

    Cultura
    scarica il depliant
    ingresso libero
    Cultura

Ultimi eventi conclusi 2022

  • album

    Pagine d'Italia

    La Lombardia di Carlo Emilio Gadda. “La cognizione del dolore”

    Con Ivano Gobbato

    domenica 26 Giugno 2022
    ore 17.30
    Robbiate (LC)

    Album – Brianza paesaggio aperto riparte con un calendario estivo di mostre, visite e percorsi
    guidati, incontri letterari, eventi di teatro, danza e musica.

    La tematica del viaggio è quella che verrà esplorata in tutte le sue forme, dal viaggio di scoperta del nostro territorio, che ancora una volta ci porta a guardare con occhi nuovi il paesaggio in cui viviamo, a quello della mente, seguendo le mappe del pensiero e dell’animo umano.
    Viaggeremo con le opere di Alessandro Greppi per le diverse parti d’Italia, ci incammineremo lungo sentieri
    per le colline della Brianza e conosceremo alcune regioni del nostro Paese attraverso le opere letterarie che le hanno raccontate. Ci muoveremo sulle ali della poesia, toccando terre lontane nel mondo e dentro di noi e ci lasceremo trasportare dalla musica e dalla danza per non smettere di viaggiare.

    In programma una serie di appuntamenti con “Pagine d’Italia”: il racconto intorno a trame, atmosfere, paesaggi racchiusi nei libri che hanno fatto e fanno la Letteratura italiana. Un viaggio attraverso le regioni del nostro Paese, le stesse raccontate dai disegni di Alessandro Greppi nelle mostre, con un narratore di talento che ama i libri e le parole: Ivano Gobbato.

    In calendario per domenica 26 giugno alle 17.30 a Villa Concordia di Robbiate l’evento dal titolo “La Lombardia di Carlo Emilio Gadda. La cognizione del dolore”.

    INFO → tutti gli appuntamenti sono gratuiti e su prenotazione.
    Iscrizioni a info@albumbrianza.it entro il giovedì precedente.
    ———–

    Il progetto è promosso dal Consorzio Brianteo Villa Greppi (capofila istituzionale) e dall’associazione BRIG – Cultura e territorio (direzione artistica) e finanziato da Lario Reti Holding in partnership con Fondazione Comunitaria del Lecchese nell’ambito del “Fondo per lo Sviluppo del territorio provinciale lecchese. Interventi in campo storico-artistico e naturalistico”.

    > Scopri di più sul progetto Album – Brianza paesaggio aperto

    Villa Concordia
    via Fumagalli 24
    Robbiate

    guarda sulla mappa >

    Cultura
    scarica il depliant
    ingresso libero
    Cultura
  • album

    Percorso guidato

    Lungo l’Adda da Paderno allo Stallazzo

    domenica 26 Giugno 2022
    ore 9.00
    Paderno d'Adda (LC)

    Album – Brianza paesaggio aperto riparte con un calendario estivo di mostre, visite e percorsi
    guidati, incontri letterari, eventi di teatro, danza e musica.

    La tematica del viaggio è quella che verrà esplorata in tutte le sue forme, dal viaggio di scoperta del nostro territorio, che ancora una volta ci porta a guardare con occhi nuovi il paesaggio in cui viviamo, a quello della mente, seguendo le mappe del pensiero e dell’animo umano.
    Viaggeremo con le opere di Alessandro Greppi per le diverse parti d’Italia, ci incammineremo lungo sentieri
    per le colline della Brianza e conosceremo alcune regioni del nostro Paese attraverso le opere letterarie che le hanno raccontate. Ci muoveremo sulle ali della poesia, toccando terre lontane nel mondo e dentro di noi e ci lasceremo trasportare dalla musica e dalla danza per non smettere di viaggiare.

    In programma una serie di itinerari guidati alla scoperta del paesaggio e delle sue bellezze: un calendario di camminate domenicali sulle orme di Alessandro Greppi, per vivere l’atmosfera delle colline briantee e visitarne monumenti d’arte e di archeologia industriale.

    In cartellone per domenica 26 giugno alle 9.00 il percorso guidato “Lungo l’Adda da Paderno allo Stallazzo” a cura di Brig. Al termine aperitivo a cura di Solleva.

    INFO → tutti gli appuntamenti sono gratuiti e su prenotazione.
    Iscrizioni a info@albumbrianza.it entro il giovedì precedente.
    Indispensabili scarpe comode da cammino e borraccia d’acqua.

    ———–

    Il progetto è promosso dal Consorzio Brianteo Villa Greppi (capofila istituzionale) e dall’associazione BRIG – Cultura e territorio (direzione artistica) e finanziato da Lario Reti Holding in partnership con Fondazione Comunitaria del Lecchese nell’ambito del “Fondo per lo Sviluppo del territorio provinciale lecchese. Interventi in campo storico-artistico e naturalistico”.

    > Scopri di più sul progetto Album – Brianza paesaggio aperto

    Via F. Airoldi
    Paderno d’Adda

    guarda sulla mappa >

    Cultura
    scarica il depliant
    ingresso libero
    Cultura
  • Tracce della Storia

    1992-2022. La guerra in casa

    BALKAN EXPRESS

    domenica 19 Giugno 2022
    ore 18.30
    Monticello Brianza (LC)

    La guerra in casa, perché colpisce i civili, le loro abitazioni, la quotidianità. La guerra in casa, perché allora come oggi scoppia nella nostra casa comune europea. La guerra in casa, perché uccide, devasta e cancella l’anima di uno dei simboli della civilizzazione umana: la città. La guerra in casa, perché entra nella nostra vita attraverso i media e gli sguardi e le storie di uomini e donne costretti alla fuga.

    A distanza di trent’anni esatti dall’inizio, il 5 aprile del 1992, del lungo assedio di Sarajevo, prendiamo in prestito il titolo del libro di Luca Rastello per una rassegna di approfondimento dedicata proprio alle guerre jugoslave. Un percorso accompagnato, per tutta la sua durata, dalla mostra fotografica Shooting in Sarajevo, lo scorso aprile allestita proprio nella capitale della Bosnia Erzegovina e ora accolta nell’Antico Granaio di Villa Greppi, e fatto di incontri con storici, giornalisti e fotoreporter, per approfondire le guerre degli anni Novanta e rintracciarvi gli elementi utili a comprendere meglio ciò che accade nell’Europa contemporanea e in questa nuova guerra, scoppiata ancora una volta nel cuore del continente.

    In programma per domenica 19 giugno alle 18.30 il concerto conclusivo: BALKAN EXPRESS. Dal nome del celebre treno che collegava Vienna a Istanbul, un viaggio da occidente a oriente attraverso il ritmo crocco di musiche balcaniche.

    Con: Armando Illario (voce e fisarmonica), Giulia Taccagni (voce e percussioni), Massimo Latronico (chitarra e lauto), Carmelo Colajanni (clarinetto, duduk, nay) e Andrea Quaglia (contrabbasso).

    Direzione scientifica a cura del consulente storico del Consorzio Villa Greppi Daniele Frisco.

    Antico Granaio di Villa Greppi
    via Monte Grappa, 21
    Monticello Brianza

    guarda sulla mappa >

    Cultura
    scarica il depliant
    ingresso libero
    Cultura
  • Tracce della Storia

    1992-2022. La guerra in casa

    LA CICALA DI BELGRADO

    Con Marina Lalović

    domenica 19 Giugno 2022
    ore 17.00
    Monticello Brianza (LC)

    La guerra in casa, perché colpisce i civili, le loro abitazioni, la quotidianità. La guerra in casa, perché allora come oggi scoppia nella nostra casa comune europea. La guerra in casa, perché uccide, devasta e cancella l’anima di uno dei simboli della civilizzazione umana: la città. La guerra in casa, perché entra nella nostra vita attraverso i media e gli sguardi e le storie di uomini e donne costretti alla fuga.

    A distanza di trent’anni esatti dall’inizio, il 5 aprile del 1992, del lungo assedio di Sarajevo, prendiamo in prestito il titolo del libro di Luca Rastello per una rassegna di approfondimento dedicata proprio alle guerre jugoslave. Un percorso accompagnato, per tutta la sua durata, dalla mostra fotografica Shooting in Sarajevo, lo scorso aprile allestita proprio nella capitale della Bosnia Erzegovina e ora accolta nell’Antico Granaio di Villa Greppi, e fatto di incontri con storici, giornalisti e fotoreporter, per approfondire le guerre degli anni Novanta e rintracciarvi gli elementi utili a comprendere meglio ciò che accade nell’Europa contemporanea e in questa nuova guerra, scoppiata ancora una volta nel cuore del continente.

    In programma per domenica 19 giugno alle 17 l’incontro con la giornalista Marina Lalović, autrice del libro “LA CICALA DI BELGRADO” (Bottega Errante Edizioni). Nata a Belgrado, dal 2000 Marina Lalović vive in Italia e attualmente è parte della redazione esteri di Rainews24, oltre a collaborare con Radio Rai 3. In questo libro ripercorre, tra ricordi e attualità, i quartieri della sua città. Una riscoperta, anche per lei, di quei luoghi lasciati poco prima della caduta del regime di Milošević: un itinerario fatto di musica, cibo, piazze, personaggi, bombardamenti, quotidianità, sempre a cavallo tra lucidità e malinconia, tra razionalità e affetto.

    > Sfoglia il programma online

    Direzione scientifica a cura del consulente storico del Consorzio Villa Greppi Daniele Frisco.

    Antico Granaio di Villa Greppi
    via Monte Grappa, 21
    Monticello Brianza

    guarda sulla mappa >

    Cultura
    scarica il depliant
    ingresso libero
    Cultura
  • Tracce della Storia

    1992-2022. La guerra in casa

    IL DESTINO DELL’UCRAINA. IL FUTURO DELL’EUROPA

    Con Simone Attilio Bellezza

    sabato 18 Giugno 2022
    ore 17.00
    Monticello Brianza (LC)

    La guerra in casa, perché colpisce i civili, le loro abitazioni, la quotidianità. La guerra in casa, perché allora come oggi scoppia nella nostra casa comune europea. La guerra in casa, perché uccide, devasta e cancella l’anima di uno dei simboli della civilizzazione umana: la città. La guerra in casa, perché entra nella nostra vita attraverso i media e gli sguardi e le storie di uomini e donne costretti alla fuga.

    A distanza di trent’anni esatti dall’inizio, il 5 aprile del 1992, del lungo assedio di Sarajevo, prendiamo in prestito il titolo del libro di Luca Rastello per una rassegna di approfondimento dedicata proprio alle guerre jugoslave. Un percorso accompagnato, per tutta la sua durata, dalla mostra fotografica Shooting in Sarajevo, lo scorso aprile allestita proprio nella capitale della Bosnia Erzegovina e ora accolta nell’Antico Granaio di Villa Greppi, e fatto di incontri con storici, giornalisti e fotoreporter, per approfondire le guerre degli anni Novanta e rintracciarvi gli elementi utili a comprendere meglio ciò che accade nell’Europa contemporanea e in questa nuova guerra, scoppiata ancora una volta nel cuore del continente.

    In programma per sabato 18 giugno alle 17 l’incontro con lo storico Simone Attilio Bellezza, autore del libro “IL DESTINO DELL’UCRAINA. IL FUTURO DELL’EUROPA” (Scholé). Ricercatore di Storia contemporanea presso il Dipartimento di Scienze sociali dell’Università di Napoli Federico II, in questo libro, uscito a inizio anno, Simone Attilio Bellezza anticipava i rischi di un’invasione su vasta scala dell’Ucraina da parte della Russia. Un volume che aiuta a capire le dinamiche che hanno portato all’escalation del conflitto, risalendo al rapporto dell’Ucraina con l’Impero russo, l’Unione sovietica poi e l’attuale Federazione russa e ripercorrendo il processo di democratizzazione ed europeizzazione avviato dal governo di Kyïv. Pagine che guardano non solo agli equilibri della geopolitica, ma anche e soprattutto all’evoluzione storica dell’Ucraina post-sovietica.

    > Sfoglia il programma online

    Direzione scientifica a cura del consulente storico del Consorzio Villa Greppi Daniele Frisco.

    Antico Granaio di Villa Greppi
    via Monte Grappa, 21
    Monticello Brianza

    guarda sulla mappa >

    Cultura
    scarica il depliant
    ingresso libero
    Cultura
  • album

    Presentazione pubblica

    Presentazione della seconda annualità di “Album” e del nuovo taccuino di Alessandro Greppi acquisito dal Consorzio

    sabato 18 Giugno 2022
    ore 11.00
    Monticello Brianza (LC)

    È in programma per sabato 18 giugno 2022 alle 11 nella Sala Ratti di Villa Greppi la presentazione pubblica della seconda annualità di “ALBUM -Brianza paesaggio aperto, progetto promosso dal Consorzio Brianteo Villa Greppi (capofila istituzionale) e dall’associazione BRIG – Cultura e territorio (direzione artistica) e finanziato da Lario Reti Holding in partnership con Fondazione Comunitaria del Lecchese nell’ambito del “Fondo per lo Sviluppo del territorio provinciale lecchese. Interventi in campo storico-artistico e naturalistico”. In partenza, infatti, il calendario estivo di mostre, visite e percorsi guidati, incontri letterari, eventi di teatro, danza e musica.

    La mattinata sarà anche l’occasione per presentare pubblicamente l’album di disegni “9 maggio 1875…al Lago di Garda” di Alessandro Greppi, recentemente acquisito dal Consorzio Villa Greppi. Eseguito nel 1875 e riguardante l’aria geografica del Lago di Garda, l’Album in questione si unisce, ora, ai 126 taccuini conservati all’interno del Fondo Greppi, dove peraltro erano già presenti dei fogli sciolti del medesimo anno dedicati a paesi del Lago di Garda come Desenzano e Sirmione.

    A intervenire durante l’incontro saranno la vicepresidente del Consorzio Villa Greppi Marta Comi e la presidente dell’associazione Brig-cultura e territorio Laura Caspani.

    Villa Greppi
    via Monte Grappa, 21
    Monticello Brianza

    guarda sulla mappa >

    Cultura
    scarica il depliant
    ingresso libero
    Cultura
  • Tracce della Storia

    1992-2022. La guerra in casa

    CAPIRE I BALCANI OCCIDENTALI. Dagli accordi di Dayton ai giorni nostri

    Con Martina Napolitano e Giustina Selvelli

    venerdì 17 Giugno 2022
    ore 21.00
    Monticello Brianza (LC)

    La guerra in casa, perché colpisce i civili, le loro abitazioni, la quotidianità. La guerra in casa, perché allora come oggi scoppia nella nostra casa comune europea. La guerra in casa, perché uccide, devasta e cancella l’anima di uno dei simboli della civilizzazione umana: la città. La guerra in casa, perché entra nella nostra vita attraverso i media e gli sguardi e le storie di uomini e donne costretti alla fuga.

    A distanza di trent’anni esatti dall’inizio, il 5 aprile del 1992, del lungo assedio di Sarajevo, prendiamo in prestito il titolo del libro di Luca Rastello per una rassegna di approfondimento dedicata proprio alle guerre jugoslave. Un percorso accompagnato, per tutta la sua durata, dalla mostra fotografica Shooting in Sarajevo, lo scorso aprile allestita proprio nella capitale della Bosnia Erzegovina e ora accolta nell’Antico Granaio di Villa Greppi, e fatto di incontri con storici, giornalisti e fotoreporter, per approfondire le guerre degli anni Novanta e rintracciarvi gli elementi utili a comprendere meglio ciò che accade nell’Europa contemporanea e in questa nuova guerra, scoppiata ancora una volta nel cuore del continente.

    In programma per venerdì 17 giugno alle 21 l’incontro con Martina Napolitano e Giustina Selvelli, curatrice e coautrice del libro “CAPIRE I BALCANI OCCIDENTALI. Dagli accordi di Dayton ai giorni nostri” (Bottega Errante Edizioni). In questo volume, ricercatori e giornalisti che da anni si occupano della penisola balcanica tracciano una panoramica ricca e aggiornata delle caratteristiche e dei fenomeni che hanno caratterizzato i Balcani Occidentali a partire dal 1995, anno degli accordi di Dayton.

    Docente di lingua russa e traduzione all’università di Trieste, traduttrice e giornalista, Martina Napolitano collabora regolarmente con Osservatorio Balcani e Caucaso e ha da poco lanciato il progetto Meridiano 13, un portale di approfondimento su tematiche socio-culturali legate all’Europa centrale e orientale.

    > Sfoglia il programma online

    Direzione scientifica a cura del consulente storico del Consorzio Villa Greppi Daniele Frisco.

    Antico Granaio di Villa Greppi
    via Monte Grappa, 21
    Monticello Brianza

    guarda sulla mappa >

    Cultura
    scarica il depliant
    ingresso libero
    Cultura
  • Tracce della Storia

    1992-2022. La guerra in casa

    INCONTRO CON MARIO BOCCIA

    Fotografie dall'assedio

    domenica 12 Giugno 2022
    ore 17.00
    Monticello Brianza (LC)

    La guerra in casa, perché colpisce i civili, le loro abitazioni, la quotidianità. La guerra in casa, perché allora come oggi scoppia nella nostra casa comune europea. La guerra in casa, perché uccide, devasta e cancella l’anima di uno dei simboli della civilizzazione umana: la città. La guerra in casa, perché entra nella nostra vita attraverso i media e gli sguardi e le storie di uomini e donne costretti alla fuga.

    A distanza di trent’anni esatti dall’inizio, il 5 aprile del 1992, del lungo assedio di Sarajevo, prendiamo in prestito il titolo del libro di Luca Rastello per una rassegna di approfondimento dedicata proprio alle guerre jugoslave. Un percorso accompagnato, per tutta la sua durata, dalla mostra fotografica Shooting in Sarajevo, lo scorso aprile allestita proprio nella capitale della Bosnia Erzegovina e ora accolta nell’Antico Granaio di Villa Greppi, e fatto di incontri con storici, giornalisti e fotoreporter, per approfondire le guerre degli anni Novanta e rintracciarvi gli elementi utili a comprendere meglio ciò che accade nell’Europa contemporanea e in questa nuova guerra, scoppiata ancora una volta nel cuore del continente.

    In programma per domenica 12 giugno alle 17 l’incontro con il fotografo Mario Boccia, qui in dialogo con Daniele Frisco. Mario Boccia, che lo scorso aprile ha ricevuto la medaglia d’oro della città di Sarajevo, è uno dei fotografi che meglio di tutti hanno documentato dall’interno gli anni dell’assedio, tanto che i suoi scatti saranno esposti in maniera permanente al Museo Storico della Bosnia Erzegovina. Durante la serata verranno proiettate alcune delle sue celebri fotografie, per l’occasione commentate dallo stesso autore. Un modo per ricostruire gli anni dell’assedio attraverso lo sguardo di un osservatore che ha amato e vissuto Sarajevo nel suo momento più drammatico.

    > Sfoglia il programma online

    Direzione scientifica a cura del consulente storico del Consorzio Villa Greppi Daniele Frisco.

    Antico Granaio di Villa Greppi
    via Monte Grappa, 21
    Monticello Brianza

    guarda sulla mappa >

    Cultura
    scarica il depliant
    ingresso libero
    Cultura
  • Tracce della Storia

    1992-2022. La guerra in casa

    FAN FATH AL

    Fanfara balcanica

    sabato 11 Giugno 2022
    ore 21.00
    Monticello Brianza (LC)

    La guerra in casa, perché colpisce i civili, le loro abitazioni, la quotidianità. La guerra in casa, perché allora come oggi scoppia nella nostra casa comune europea. La guerra in casa, perché uccide, devasta e cancella l’anima di uno dei simboli della civilizzazione umana: la città. La guerra in casa, perché entra nella nostra vita attraverso i media e gli sguardi e le storie di uomini e donne costretti alla fuga.

    A distanza di trent’anni esatti dall’inizio, il 5 aprile del 1992, del lungo assedio di Sarajevo, prendiamo in prestito il titolo del libro di Luca Rastello per una rassegna di approfondimento dedicata proprio alle guerre jugoslave. Un percorso accompagnato, per tutta la sua durata, dalla mostra fotografica Shooting in Sarajevo, lo scorso aprile allestita proprio nella capitale della Bosnia Erzegovina e ora accolta nell’Antico Granaio di Villa Greppi, e fatto di incontri con storici, giornalisti e fotoreporter, per approfondire le guerre degli anni Novanta e rintracciarvi gli elementi utili a comprendere meglio ciò che accade nell’Europa contemporanea e in questa nuova guerra, scoppiata ancora una volta nel cuore del continente.

    In programma per sabato 11 giugno alle 21 la fanfara balcanica FAN FATH AL.

    Metallo vibrante, ritmi infuocati e scomposti, melodie dense di passione che raccontano storie di amore e morte: un’immersione nei suoni e nelle armonie in un viaggio verso luoghi opposti, ma vicini, lontani e interiori.

    Con: Luca Grazioli (tromba), Giacomo Bertazzoni (sax contralto), Simone Cocina (eufonio), Arturo Monico (trombone), Alberto Introini (bassotuba), Emanuele Cossu (tapan) e Stefano Aresi (bombardino).

    > Sfoglia il programma online

    Direzione scientifica a cura del consulente storico del Consorzio Villa Greppi Daniele Frisco.

    Antico Granaio di Villa Greppi
    via Monte Grappa, 21
    Monticello Brianza

    guarda sulla mappa >

    Cultura
    scarica il depliant
    ingresso libero
    Cultura
  • Tracce della Storia

    1992-2022. La guerra in casa

    INCONTRO CON AZRA NUHEFENDIĆ

    giovedì 9 Giugno 2022
    ore 21.00
    Monticello Brianza (LC)

    La guerra in casa, perché colpisce i civili, le loro abitazioni, la quotidianità. La guerra in casa, perché allora come oggi scoppia nella nostra casa comune europea. La guerra in casa, perché uccide, devasta e cancella l’anima di uno dei simboli della civilizzazione umana: la città. La guerra in casa, perché entra nella nostra vita attraverso i media e gli sguardi e le storie di uomini e donne costretti alla fuga.

    A distanza di trent’anni esatti dall’inizio, il 5 aprile del 1992, del lungo assedio di Sarajevo, prendiamo in prestito il titolo del libro di Luca Rastello per una rassegna di approfondimento dedicata proprio alle guerre jugoslave. Un percorso accompagnato, per tutta la sua durata, dalla mostra fotografica Shooting in Sarajevo, lo scorso aprile allestita proprio nella capitale della Bosnia Erzegovina e ora accolta nell’Antico Granaio di Villa Greppi, e fatto di incontri con storici, giornalisti e fotoreporter, per approfondire le guerre degli anni Novanta e rintracciarvi gli elementi utili a comprendere meglio ciò che accade nell’Europa contemporanea e in questa nuova guerra, scoppiata ancora una volta nel cuore del continente.

    In programma per giovedì 9 giugno alle 21 l’incontro con Azra Nuhefendić, qui in dialogo con Daniele Frisco.  Giornalista di origine bosniaca, dal 1995 vive e lavora a Trieste. Dopo aver scritto per il noto quotidiano Oslobodjenje di Sarajevo, negli anni Ottanta si è trasferita a Belgrado, dove ha lavorato per la radio e la TV fino allo scoppio della guerra. Ha vinto numerosi e prestigiosi riconoscimenti per l’attività giornalistica svolta e oggi collabora con il quotidiano Il Piccolo ed è corrispondente per Osservatorio Balcani e Caucaso Transeuropa. Durante la serata racconterà l’atmosfera della Sarajevo degli anni Ottanta e la vita nei mesi che hanno preceduto la guerra e l’assedio della capitale bosniaca.

    > Sfoglia il programma online

    Direzione scientifica a cura del consulente storico del Consorzio Villa Greppi Daniele Frisco.

    Antico Granaio di Villa Greppi
    via Monte Grappa, 21
    Monticello Brianza

    guarda sulla mappa >

    Cultura
    scarica il depliant
    ingresso libero
    Cultura