Ultimi eventi conclusi 2020

  • L’ultima luna d’estate

    Spettacolo teatrale

    Il rumore del silenzio

    Con Laura Curino e Renato Sarti

    domenica 6 Settembre 2020
    ore 21.00
    Sirtori (LC)

    Una cura fatta d’arte, cultura, bellezza per prevenire i mali dell’anima: è questo il “vaccino” proposto nella 23esima edizione de L’ultima luna d’estate, festival del teatro popolare di ricerca promosso dal Consorzio Brianteo Villa Greppi e da Teatro Invito e in programma nelle cascine, nei parchi e nelle ville del Parco Regionale di Montevecchia e Valle del Curone. Oltre venti spettacoli – da giovedì 27 agosto a domenica 6 settembre – per concludere l’estate con eventi all’aperto e in sicurezza: incontri, teatro per i più piccini, musica e passeggiate culturali negli splendidi luoghi della Brianza più nascosta.

    In programma per domenica 6 settembre, a Villa Besana di Sirtori, “Il rumore del silenzio” con Laura Curino e Renato Sarti, testo e regia di Renato Sarti. A cinquant’anni dalla bomba di Piazza Fontana una necessaria riflessione che, attraverso le voci dei familiari delle vittime e di Licia Pinelli, cerca di ricostruire e restituire il senso profondo e umano di quanto accaduto. Il rumore del silenzio parte dalle testimonianze dirette dei sopravvissuti e dei parenti delle vittime, dai loro legami familiari e anche da quegli oggetti di uso comune che assurgono a simbolo di quella tragedia: una cintura da alpino, un pacchetto di sigarette, una Simca da rottamare… Le parole portate sulla scena da Laura Curino e Renato Sarti sono sottolineate dalle illustrazioni di Ugo Pierri e di Giulio Peranzoni, raffiguranti volti, corpi e oggetti che traducono l’apparente banalità del quotidiano in grande storia.

    > Consulta il programma completo del festival

    > Scopri di più sulla rassegna e sulle modalità di prenotazione

     

    Villa Besana
    via Giovanni Besana 2
    Sirtori

    guarda sulla mappa >

    Teatro

    In caso di maltempo: centro sportivo Enzo Bearzot, via Ceregallo

    scarica il depliant
    Teatro
  • L’ultima luna d’estate

    Spettacolo teatrale

    Pirù e il cavaliere di Mezzotacco

    domenica 6 Settembre 2020
    ore 16.30
    La Valletta Brianza (LC)

    Una cura fatta d’arte, cultura, bellezza per prevenire i mali dell’anima: è questo il “vaccino” proposto nella 23esima edizione de L’ultima luna d’estate, festival del teatro popolare di ricerca promosso dal Consorzio Brianteo Villa Greppi e da Teatro Invito e in programma nelle cascine, nei parchi e nelle ville del Parco Regionale di Montevecchia e Valle del Curone. Oltre venti spettacoli – da giovedì 27 agosto a domenica 6 settembre – per concludere l’estate con eventi all’aperto e in sicurezza: incontri, teatro per i più piccini, musica e passeggiate culturali negli splendidi luoghi della Brianza più nascosta.

    In programma per domenica 6 settembre, alla Cascina Bagaggera di La Valletta Brianza, lo spettacolo per famiglie “Pirù e il cavaliere di Mezzotacco”, Creazione, allestimento e animazione Walter Broggini.

    L’ambizioso e malvagio Cavalier Teodoro vuole ad ogni costo farsi incoronare Re del paese di Mezzotacco. Per raggiungere il suo scopo è disposto a tutto e ricorre a oscure manovre e loschi intrighi ma trova l’opposizione decisa e ferma del vecchio e saggio Basilio. Per piegare la resistenza del vecchio Teodoro ordina al capo dei suoi sgherri, il capitano Bobò, di prendere in ostaggio la figlia di Basilio, Isabella. Senza più ostacoli Teodoro viene così incoronato Re di Mezzotacco. Ma ecco entrare in scena Pirù, che commosso dalle lacrime di Basilio, promette di scoprire dove Isabella è tenuta prigioniera e liberarla.

    > Scopri di più sulla rassegna e sulle modalità di prenotazione

    Cascina Bagaggera
    via Bagaggera
    La Valletta Brianza

    guarda sulla mappa >

    Teatro

    In caso di maltempo: centro sportivo Enzo Bearzot di Sirtori

    scarica il depliant
    Teatro
  • L’ultima luna d’estate

    Spettacolo teatrale

    Pesticidio

    Cada die teatro

    sabato 5 Settembre 2020
    ore 21.00
    Usmate Velate (MB)

    Una cura fatta d’arte, cultura, bellezza per prevenire i mali dell’anima: è questo il “vaccino” proposto nella 23esima edizione de L’ultima luna d’estate, festival del teatro popolare di ricerca promosso dal Consorzio Brianteo Villa Greppi e da Teatro Invito e in programma nelle cascine, nei parchi e nelle ville del Parco Regionale di Montevecchia e Valle del Curone. Oltre venti spettacoli – da giovedì 27 agosto a domenica 6 settembre – per concludere l’estate con eventi all’aperto e in sicurezza: incontri, teatro per i più piccini, musica e passeggiate culturali negli splendidi luoghi della Brianza più nascosta.

    In programma per sabato 5 settembre, nel Parco Comunale di Villa Borgia di Usmate Velate, “Pesticidio” di Pierpaolo Piludu e Andrea Serra, con Pierpaolo Piludu – Cada die teatro.

    Bachisio è un anziano contadino: un uomo buono, semplice, fortemente legato alla sua terra. Racconta la sua storia a un comitato nato per difendere numerosi contadini vittime di “Bentulare”, una grande impresa che sta acquistando ettari ed ettari di terreni nel Campidano per coltivarli in maniera intensiva. Man mano che il racconto di Bachisio prosegue il comitato si fa sempre più appassionato e la storia diventa una dichiarazione d’amore alla giustizia, alla Terra, e all’amore stesso.

    > Scopri di più sulla rassegna e sulle modalità di prenotazione

    Parco Villa Borgia
    via Vittorio Emanuele II 28
    Usmate Velate

    guarda sulla mappa >

    Teatro

    In caso di maltempo Spazio Opera De André, via Matteotti, Osnago

    scarica il depliant
    Teatro
  • L’ultima luna d’estate

    Spettacolo teatrale

    Gli abitanti di Arlecchinia

    sabato 5 Settembre 2020
    ore 18.30
    Carnate (MB)

    Una cura fatta d’arte, cultura, bellezza per prevenire i mali dell’anima: è questo il “vaccino” proposto nella 23esima edizione de L’ultima luna d’estate, festival del teatro popolare di ricerca promosso dal Consorzio Brianteo Villa Greppi e da Teatro Invito e in programma nelle cascine, nei parchi e nelle ville del Parco Regionale di Montevecchia e Valle del Curone. Oltre venti spettacoli – da giovedì 27 agosto a domenica 6 settembre – per concludere l’estate con eventi all’aperto e in sicurezza: incontri, teatro per i più piccini, musica e passeggiate culturali negli splendidi luoghi della Brianza più nascosta.

    In programma per sabato 5 settembre, nel parco di Villa Banfi di Carnate, “Gli abitanti di Arlecchinia”, di e con Claudia Contin Arlecchino, musiche Luca Fantinutti, produzione Porto Arlecchino

    Un viaggio tra i segreti del lavoro d’attore e una ricognizione tra i “disegni” dei corpi della Commedia dell’Arte Classica. “Un racconto favoloso, affascinante e sempre nuovo. Sotto le apparenze di una conferenza buffa si nasconde uno spettacolo affascinante che non muore mai, con il sapore di una dimostrazione scientifica curiosa e divertita”. (Benvenuto Cuminetti)

    Claudia Contin Arlecchino è autrice, attrice, regista e artista figurativa, conosciuta in tutto il mondo come prima donna a interpretare il carattere maschile di Arlecchino sin dal 1987. L’indomabile buffone, marionetta vivente di tutti i colori, folletto ribelle e vivacissimo giullare, Arlecchino fa nascere intorno al suo scoppiettante moto perpetuo la straordinaria Città alla Rovescia dal nome Arlecchinia.

    > Scopri di più sulla rassegna e sulle modalità di prenotazione

    Parco Villa Banfi
    via C.A. Dalla Chiesa
    Carnate

    guarda sulla mappa >

    Teatro

    In caso di maltempo: Spazio Opera De André di Osnago

    scarica il depliant
    Teatro
  • L’ultima luna d’estate

    Spettacolo teatrale

    Pollicino Pop

    sabato 5 Settembre 2020
    ore 16.30
    Missaglia (LC)

    Una cura fatta d’arte, cultura, bellezza per prevenire i mali dell’anima: è questo il “vaccino” proposto nella 23esima edizione de L’ultima luna d’estate, festival del teatro popolare di ricerca promosso dal Consorzio Brianteo Villa Greppi e da Teatro Invito e in programma nelle cascine, nei parchi e nelle ville del Parco Regionale di Montevecchia e Valle del Curone. Oltre venti spettacoli – da giovedì 27 agosto a domenica 6 settembre – per concludere l’estate con eventi all’aperto e in sicurezza: incontri, teatro per i più piccini, musica e passeggiate culturali negli splendidi luoghi della Brianza più nascosta.

    In programma per sabato 5 settembre, al Monastero della Misericordia di Missaglia, lo spettacolo per famiglie “Pollicino Pop”, produzione di Teatro Invito, con Giusi Vassena, Davide Scaccianoce e Gabriele Vollaro, testo e regia Luca Radaelli.

    “Essere la moglie di un orco non è facile. Non è mai contento, ha un pessimo carattere e per di più è assolutamente insaziabile. Tutte le sere si lamenta per la cena, non ne ha mai abbastanza. E poi mi tocca pulire i suoi stivali (chissà dove andrà a cacciarsi per riempirli così di fango?), e quando alla fine brontolando se ne va a letto, russa come un battaglione di Ussari. Però, in fin dei conti, è un ottimo marito, non fosse per il fatto che è ghiotto di bambini. Insomma la nostra vita coniugale continuava nel solito noioso tran tran, finché una sera si presentò alla porta quel piccoletto. Lui e i suoi sei fratelli ci hanno messo tutto a soqquadro…”

    Nuova tappa nell’approccio personale ai classici per l’infanzia, il Pollicino di Teatro Invito si muove sul filo delle emozioni: le paure suscitate dalla fiaba (essere abbandonati, essere divorati…) vengono bilanciate da una messinscena all’insegna dell’ironia, del gioco teatrale, della musicalità.

    > Scopri di più sulla rassegna e sulle modalità di prenotazione

    Monastero della Misericordia
    via Misericordia
    Missaglia

    guarda sulla mappa >

    Teatro
    scarica il depliant
    Teatro
  • L’ultima luna d’estate

    Spettacolo teatrale

    Bella, prof!

    venerdì 4 Settembre 2020
    ore 21.00
    Sirone (LC)

    Una cura fatta d’arte, cultura, bellezza per prevenire i mali dell’anima: è questo il “vaccino” proposto nella 23esima edizione de L’ultima luna d’estate, festival del teatro popolare di ricerca promosso dal Consorzio Brianteo Villa Greppi e da Teatro Invito e in programma nelle cascine, nei parchi e nelle ville del Parco Regionale di Montevecchia e Valle del Curone. Oltre venti spettacoli – da giovedì 27 agosto a domenica 6 settembre – per concludere l’estate con eventi all’aperto e in sicurezza: incontri, teatro per i più piccini, musica e passeggiate culturali negli splendidi luoghi della Brianza più nascosta.

    In programma per venerdì 4 settembre, nel cortile del municipio di Sirone, “Bella, prof!”, musiche di Lorenzo e Michele Baglioni, Lorenzo baglioni voce e chitarra, Damiano Sardi pianoforte.

    Lorenzo passa dalle “nuove proposte” al festival di Sanremo 2018 ai teatri italiani, portando in anteprima il concerto/spettacolo che presenta le 12 canzoni “didattiche” scritte a quattro mani con il fratello Michele. Il videoclip de “Il Congiuntivo” ha superato i 6 milioni di visualizzazioni. L’eclettico attore/musico/cantante con la sua band propone un energico concerto live, dove i brani spaziano tra i generi musicali più vari (dal punk al rap fino al mondo trap e delle boyband) e trattano sempre argomenti didattici. Tra una canzone e l’altra non mancheranno po’ di sane risate, frutto del suo innato umorismo toscano. Lorenzo Baglioni: 31 anni, laureato in matematica, è un artista a tutto tondo: cantante, attore di cinema e teatro, comico, web talent.

    > Scopri di più sulla rassegna e sulle modalità di prenotazione

    Municipio, via Molteni 35
    Sirone

    guarda sulla mappa >

    Teatro

    In caso di maltempo: cineteatro parrocchiale

    scarica il depliant
    Teatro
  • L’ultima luna d’estate

    Spettacolo teatrale

    Il cantico dei cantici

    giovedì 3 Settembre 2020
    ore 21.00
    La Valletta Brianza (LC)

    Una cura fatta d’arte, cultura, bellezza per prevenire i mali dell’anima: è questo il “vaccino” proposto nella 23esima edizione de L’ultima luna d’estate, festival del teatro popolare di ricerca promosso dal Consorzio Brianteo Villa Greppi e da Teatro Invito e in programma nelle cascine, nei parchi e nelle ville del Parco Regionale di Montevecchia e Valle del Curone. Oltre venti spettacoli – da giovedì 27 agosto a domenica 6 settembre – per concludere l’estate con eventi all’aperto e in sicurezza: incontri, teatro per i più piccini, musica e passeggiate culturali negli splendidi luoghi della Brianza più nascosta.

    In programma per giovedì 3 settembre, nel chiostro di San Giovanni di Perego (La Valletta Brianza), “Il cantico dei cantici”, di e con Roberto Latini.

    Il Cantico dei Cantici è uno dei testi più antichi di tutte le letterature. Pervaso di dolcezza e accudimento, di profumi e immaginazioni, è uno dei più importanti, forse uno dei più misteriosi; un inno alla bellezza, insieme timida e reclamante, un bolero tra ascolto e relazione, astrazioni e concretezza, un balsamo per corpo e spirito. Se lo si legge senza riferimenti religiosi e interpretativi, smettendo possibili altre chiavi di lettura, può apparirci come una dimensione onirica, non di sogno, ma di quel mondo, forse parallelo, forse precedente, dove i sogni e le parole ci scelgono e accompagnano.

    > Scopri di più sulla rassegna e sulle modalità di prenotazione

    Chiostro San Giovanni
    via Roma, Perego
    La Valletta Brianza

    guarda sulla mappa >

    Teatro

    In caso di maltempo: palazzetto dello sport

    scarica il depliant
    Teatro
  • L’ultima luna d’estate

    Letture

    Le mele di Kafka

    Con Andrea Vitali e Luca Radaelli

    giovedì 3 Settembre 2020
    ore 18.30
    La Valletta Brianza (LC)

    Una cura fatta d’arte, cultura, bellezza per prevenire i mali dell’anima: è questo il “vaccino” proposto nella 23esima edizione de L’ultima luna d’estate, festival del teatro popolare di ricerca promosso dal Consorzio Brianteo Villa Greppi e da Teatro Invito e in programma nelle cascine, nei parchi e nelle ville del Parco Regionale di Montevecchia e Valle del Curone. Oltre venti spettacoli – da giovedì 27 agosto a domenica 6 settembre – per concludere l’estate con eventi all’aperto e in sicurezza: incontri, teatro per i più piccini, musica e passeggiate culturali negli splendidi luoghi della Brianza più nascosta.

    In programma per giovedì 3 settembre, alla Galbusera Nera di La Valletta Brianza, “Le mele di Kafka”, con Andrea Vitali e Radaelli. 

    Andrea Vitali è uno degli scrittori più popolari e apprezzati in Italia, ma non tutti sanno quale affabulatore inebriante sia e quanto ami intrattenersi con i suoi lettori raccontando storie.
    Nel corso della serata lo affiancherà Luca Radaelli, che leggerà alcuni passi dai romanzi Le mele di KafkaLe tre minestreIl segreto di Ortelia. Protagonista delle storie è il cibo, cibo semplice e popolare – la polenta, i missoltini, il risotto… – profondamente legato alle radici lombarde e lacustri di Vitali.

    > Scopri di più sulla rassegna e sulle modalità di prenotazione

    Galbusera Nera
    via Galbusera nera 2, loc. Monte di Rovagnate
    La Valletta Brianza

    guarda sulla mappa >

    Teatro
    scarica il depliant
    Teatro
  • L’ultima luna d’estate

    Spettacolo teatrale

    Cognome e nome Pertini Sandro

    Teatro dell'Ortica

    mercoledì 2 Settembre 2020
    ore 21.00
    Bulciago (LC)

    Una cura fatta d’arte, cultura, bellezza per prevenire i mali dell’anima: è questo il “vaccino” proposto nella 23esima edizione de L’ultima luna d’estate, festival del teatro popolare di ricerca promosso dal Consorzio Brianteo Villa Greppi e da Teatro Invito e in programma nelle cascine, nei parchi e nelle ville del Parco Regionale di Montevecchia e Valle del Curone. Oltre venti spettacoli – da giovedì 27 agosto a domenica 6 settembre – per concludere l’estate con eventi all’aperto e in sicurezza: incontri, teatro per i più piccini, musica e passeggiate culturali negli splendidi luoghi della Brianza più nascosta.

    In programma per mercoledì 2 settembre, nell’Area Museo Etnografico di Bulciago, “Cognome e nome Pertini Sandro”, produzione Teatro dell’Ortica, testo Antonio Carletti, di e con Mirco Bonomi e Antonio Carletti.

    Un lavoro di ricerca ha portato ad affrontare il Pertini giovane, il suo rapporto spesso contraddittorio con il paese di origine, Stella, sulle alture di Savona, ma anche il Pertini combattente nella Prima Guerra Mondiale, o al confino, dove fra gli altri conosce Gramsci, e ancora il Pertini alla Camera del Lavoro di Genova e direttore del Lavoro di Genova, la vecchia testata Socialista. Un tentativo di far conoscere anche alle nuove generazioni un modello di politico che appartiene a un’altra epoca storica, un uomo politico che metteva la morale e l’etica al centro delle sue passioni e della sua vita.

    > Scopri di più sulla rassegna e sulle modalità di prenotazione

    Piccolo Museo della Tradizione Contadina,
    via Parini
    Bulciago

    guarda sulla mappa >

    Teatro

    In caso di maltempo palestra Scuola Primaria, via Roma

    scarica il depliant
    Teatro
  • L’ultima luna d’estate

    Spettacolo teatrale

    Il sogno di un uomo ridicolo

    Teatro OutOff

    martedì 1 Settembre 2020
    ore 21.00
    Viganò (LC)

    Una cura fatta d’arte, cultura, bellezza per prevenire i mali dell’anima: è questo il “vaccino” proposto nella 23esima edizione de L’ultima luna d’estate, festival del teatro popolare di ricerca promosso dal Consorzio Brianteo Villa Greppi e da Teatro Invito e in programma nelle cascine, nei parchi e nelle ville del Parco Regionale di Montevecchia e Valle del Curone. Oltre venti spettacoli – da giovedì 27 agosto a domenica 6 settembre – per concludere l’estate con eventi all’aperto e in sicurezza: incontri, teatro per i più piccini, musica e passeggiate culturali negli splendidi luoghi della Brianza più nascosta.

    In programma per martedì 1 settembre, nel cortile del municipio di Viganò, “Il sogno di un uomo ridicolo”, produzione Teatro OutOff, di Fëdor Dostoevskij – traduzione e drammaturgia di  Fausto Malcovati e Mario Sala. Con Mario Sala.

    Sulle tavole di un teatro in disarmo, in uno spazio svuotato, destinato alla finzione ma in cui non c’è più niente da fingere, una specie di clown vorrebbe svelare una verità importante a coloro che lo ascoltano ma non intendono prenderlo sul serio. Lui ne è cosciente e ne soffre. Ma in fondo non gli importa. Basta che il suo messaggio salvifico raggiunga qualcuno e risvegli le anime morte delle persone che incontra.
    Dostoevskij sceglie, per diffondere “la lieta novella”, un uomo insignificante, un emarginato: proprio dai più umili può iniziare il riscatto.

    > Scopri di più sulla rassegna e sulle modalità di prenotazione

    Cortile Municipio, via Risorgimento 24
    Viganò

    guarda sulla mappa >

    Teatro

    In caso di maltempo Palestra Comunale, via Leonardo da Vinci

    scarica il depliant
    Teatro